Passa ai contenuti principali

Vorrei ma non posto...#top5summer2018


In estate i tag non vanno in vacanza! Oggi risponderò alla nomination di Elisabetta Grafica, creatrice della #Top5summer2018!

Partiamo con il regolamento:

1) scegli la colonna sonora della tua estate: una sola traccia, quella che metteresti a palla in auto per partire in vacanza! Può essere la tua canzone preferita, quella che ti dà un senso di libertà, quella energizzante che ascolteresti per andare a correre, quella che alzi a tutto volume quando per caso la trovi alla radio nel tragitto di ritorno da lavoro o che canti a squarciagola aspettando il semaforo verde, quella che non ti fa rimanere ferma quando la ascolti, quella che ti fa assaporare l'estate, anche senza vacanze. Non importa che sia nuova, di tanto tempo fa, di autori conosciuti o non... a te la scelta!

2) proponi un luogo del cuore da visitare, un posto che hai già visto, che ti ispira, che ti piace e che non vedi l'ora di rivedere. Può essere un luogo di villeggiatura ma, ancor meglio, una bellezza nascosta della tua città o nelle tue vicinanze, un itinerario nella tua zona, dietro l'angolo.

3) una frase, un motto (in inglese le chiamano "quots"), un pensiero che ti senti tuo e che sussurreresti all'orecchio di una persona cara per farla sorridere della vita.

4) invita almeno un'altra persona a giocare insieme a noi! (e avvisala!) Poi se vorrai invitarne di più, io sarò ben contenta! Non c'è un limite!!!! :)
Se questa persona, per qualsiasi motivo, non accetta l'invito e non prosegue, fa nulla, non mi offendo... ognuno fa quello che può!
Se invece non sei stata nominata e vuoi partecipare comunque, fatti avanti tu!
Insomma, su questo punto sono abbastanza elastica! :D

5) condividi sul tuo blog (se ne hai uno) e sui social questa iniziativa con #top5summer
e, se ti fa piacere e ancora non lo sei, diventa mia follower!

Ed ecco le mie risposte!

1) In realtà qui devo derogare subito. Se ci riferiamo all'estate del 2018, inevitabilmente devo scegliere una canzone di quest'estate. E la mia canzone dell'estate 2018 è "Felicità puttana" dei Thegiornalisti! 


Ma se devo scegliere UNA canzone che  rappresenta l'estate, nel mio calderone dei ricordi e delle meteore musicali, scelgo una canzone dell'estate 1999: "Sandra" dei 360°


Video cult, con il grande Carlo Monni a fare il coccobello!

2) Il mio luogo del cuore dell'estate è ovviamente il mio "rifugio" per 15 giorni, la "mia" Pesaro! E' vero, la via Giolitti non è più la stessa degli anni '80-'90, ricca di negozi o attività. Ma Pesaro rimane Pesaro, una bella città per chi vuole trascorrere dei giorni al mare (senza il caos di Rimini e Riccione), con un centro storico che fortunatamente "riesce a resistere" e, tra i luoghi cult, la mitica "Palla di Pomodoro"!

Fonte foto: Tripadvisor
3) prendo in prestito il ritornello del grande Caparezza:
"Soffia nelle bolle con le guance piene
E disegna smorfie sulle facce serie
Devi fare ciò che ti fa stare
Devi fare ciò che ti fa stare bene"

Perché per sorridere alla vita bisogna cercare di fare ciò che ci fa star bene!

Però il motto della mia estate è il "vafangul" di Claudia Turkiaroolo (copyright Moz ahha), la parola per allontanare ogni negatività!

4) Nomination: ne faccio due sole, a due persone speciali che hanno arricchito questa mia estate!

Claudia Turkiaroolo  del blog Chi scrive non muore mai
Stefania Stella Dfa del blog La vita a sorsi di caffè

Ma se volete partecipare a questo tag, anche senza la mia nomination, siete liberissimi di farlo!

Commenti

  1. concordo sulla canzone dell'estate 2018..felicità puttana è una bomba!!hai visto il video?con Matilda de Angelis..non so se lei ti piace..come attrice è brava..

    non sapevo del vafangul..forte!!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il video è strepitoso, Matilda bellissima e bravissima! Quella canzone mi è entrata in testa, non mi esce più :D

      Elimina
  2. Io devo fare ancora il mio... 😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è tempo, c'è tempo! L'estate dura ancora un mese!

      Elimina
  3. Ma almeno potevi salvarmi la U..
    Turkiaruuuulo.
    Ahahah
    Te lo meriti proprio il mio "vafangul", ma a prima mattina ne elargisco molti meno. 😜
    Ovviamente non conosco questa Sandra.. Sono un disastro, non c'è che dire.. Oppure tu hai gusti musicali di merda. Chissà.
    Quanto alla nomination, io ti ringrazio, ma sai che odio i tag, quindi rifiuto l'offerta e vado avanti.
    Posso passare la patata bollente al Moz? O ad Ema?
    Scegli tu chi importunare. Ahahah
    Adios. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah, no va bene così: chiunque voglia partecipare è libero. Infatti non sono nomination, diciamo è un invito. Sandra è una canzonettina estiva, ma è un esempio di canzone a cui sono legati tanti ricordi. In radio andò molto in quell'estate. :P

      Elimina
  4. Ecco nomini sempre le ragazze, complottoooooo!!!111!!! :D
    Non sapevo ci fosse una "palla di Pomodoro" a Pesare, i miei ne hanno una in miniatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, il mio preferito per le nomination è Emanuele! Ma mi ha roteato il pugno! :D

      Elimina
    2. Almeno stavolta mi hai graziato, te ne sono grato! Anche se non avrei comunque risposto, nonostante sia corta non mi ispira.

      Elimina
    3. Vero, la nomination Ema con te bisogna spenderla per un tag con un buon numero di domande! Muahaha

      Elimina
  5. 👏🏻👏🏻👏🏻
    sinforosa

    RispondiElimina
  6. Il cartello di Cali è un bordello
    Meglio il traffico delle vacanze
    Quelle code infinite di macchine
    Che si vedono al telegiornale
    Mi mettono di buon umore
    Come gli stabilimenti balneari
    E il cielo quando è tutto azzurro
    E il cielo quando è tutto azzurro

    E l’aria che sa di mare
    E tutti ci vogliamo nuotare
    E tutti ci vogliamo nuotare
    E il sole che ci fa bene
    Alla pelle, agli occhi, alle ossa
    E non ci fa pensare
    Ti mando un vocale
    Di dieci minuti
    Soltanto per dirti
    Quanto sono felice
    Ma quanto è puttana
    Questa felicità
    Che dura un minuto
    Ma che botta ci dà
    Ma che bello sudare d’estate
    Ai matrimoni, all’ufficio postale
    Alla festa del santo patrono
    Quando il volante non si può toccare
    Mi mette di buon umore
    Come il vento sotto la maglietta
    E la birra che si scalda in fretta
    E la birra che si scalda in fretta
    E l’aria che sa di sale
    E tutti ci vogliamo baciare
    E tutti ci vogliamo baciare
    E il sole che ci fa bene
    Alla pelle, agli occhi, alle ossa
    E non ci fa pensare
    Ti mando un vocale
    Di dieci minuti
    Soltanto per dirti
    Quanto sono felice
    Ma quanto è puttana
    Questa felicità
    Che dura un minuto
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta
    Ma che botta ci dà
    Destro, sinistro, ritmo, ritmo
    Arriva la parte che preferisco
    Il viola e l’arancio sopra le teste
    Il corpo che si scioglie col bianco
    Ma quanto è puttana
    Questa felicità
    Che dura un minuto
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta ci dà
    Ma che botta
    Ma che botta ci dà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non certo una canzone di De Andrè :D, ma come canzone di cazzeggio ci sta :D

      Elimina
  7. Risposte
    1. Eh già, i Thegiornalisti sono molto anni '80, anche nei loro video!

      Elimina
  8. Pesaro mi piace, ci sono stato un milione di anni fa ma mi era proprio piaciuta, giochi in casa ma mi pare anche giusto ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi vuole fare una vacanza al mare la consiglio con tutto il cuore, soprattutto se già fidanzato\sposato. Se invece uno vuole fare "stragi di cuori" meglio Rimini e Riccione :D

      Elimina
  9. Ottima scelta per la colonna sonora estiva (quelle dei Thegiornalisti) :P
    Caparezza ho incominciato ad ascoltarlo da poco e devo dire che il suo ultimo disco non è male.
    Buone vacanzeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono un cultore di Caparezza, caro Tancredi, sei mesi fa ho anche scritto diversi post sul suo ultimo disco!

      Elimina
    2. Io lo ricordo grazie a "Io vengo dalla Luna", pensa quanto tempo fa lo ascoltavo.
      Poi sono passate un paio di canzoni dell'ultimo album alla radio che mi sono entrate in testa e documentandomi ho scoperto un grande artista

      Elimina
    3. Io vengo della luna spaccava. Veramente è stata la canzone dell'estate 2004! Che ricordi!

      Elimina
  10. Tag interessante, grazie di averlo proposto, potrei probabilmente rifarlo ;)
    Comunque ottime scelte, e il motto (e il dialetto) conosco benissimo :D

    RispondiElimina
  11. Grazie Ricky di aver partecipato al mio gioco!!!!! La canzone "Sandra" la conosco anche io!!! Dal titolo non mi diceva nulla... ma quando è partita... so ancora quasi tutto il testo!
    Quella del The Giornalisti non la posso ascoltare molto... prima che i bimbi ripetono... :)
    Pesaro non la conosco... ma la scultura di Pomodoro mi piace un sacco!
    Bello anche lo stralcio di Caparezza... ma vuoi mettere con il "vafangul" :DDDD
    Aggiungo il link sul mio blog e... chi volesse partecipare, non esiti a farlo!!!! Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi! La canzone "Sandra" la conosci anche te. E mi confermi: il testo ti entra in testa. Sarà portiamo il pane e il fornellino :D che sa tanto di campeggio estivo :D. E' stato un divertimento partecipare anche a questo tag, suvvia, fatevi avanti e partecipate :D

      Elimina
  12. Sentivo che mi fischiavano le orecchie ... grazie del TAG ... Comunque commento per gradi il post; La N1. non seguo The Giornalist ... non li conosco e quindi non posso esprimere il mio parere ... e "Sandra" la ricordo solo vagamente ...". 2) di Pesaro mi hanno parlato bene più di una volta ... Ma anche il caos di rimini e Riccione possono non guastare ... 3)Questo ritornello di Caparezza mi piace un sacco! stare bene=far ciò che ci piace ... ma anche il Vafangul ... 4) per l'invito ringrazio nuovamente ... forse più in là. 5) Forza Ricky :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La 5) funziona anche fuori dal tag, spero :D. Non segui i Thegiornalisti? Mannaggia sono uno dei gruppi del momento! Devi recuperare assolutamente :D. Caparezza è una mia grande passione, ancora non mi conoscevi, ma qualche mese fa ho scritto molto su di lui. Il vafangul è top, anche il tacci sua :D

      Elimina
  13. Ennesimo tag, a quanto vedo ;-)
    Il mio motto dell'estate? Aspetto l'inverno.
    E con questo ho detto tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li raccolgo tutti Francy, tranne proprio quelli difficilissimi (tipo le 100 domande. Impossibile rispondere a tutto). Ah, facciamo l'autunno dai: c'è tempo per l'inverno :)

      Elimina
  14. Ma la tua canzone dell'estate è quella del messaggio audio di dieci minuti?
    I The Giornalisti musicalmente non li disprezzo anzi li trovo orecchiabili, ma i testi sono roba da romanzo di Moccia. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quella, del messaggio vocale di dieci minuti :D.

      Ah Pirk, come m sfondi un portone aperto, magari non come Moccia, ma non vedo tutti questi testi rivoluzionari..hanno un loro stile nei testi, diverso dal pop italiano mainestream, ma non è che facciano cantautorato di alto livello ahah

      Elimina
    2. Ah, dimenticavo: Sandra era la canzone preferita del mio migliore amico dell'epoca.
      Ricordo che con lui girammo in lungo ed in largo alla ricerca del Cd dei 360, ma nessuno dei negozianti li conosceva. :-P

      Elimina
    3. Io facevo ancora con il metodo 'registra' dalle radio ahaha

      Elimina
  15. Eccomi! Partecipo sul tuo post:
    1)La canzone che mi mette sempre voglia di andare è degli Stereophonics : Maybe Tomorrow https://youtu.be/2q9_ZEtuTR8
    2) Il luogo del cuore, ma ne ho molti! Dai ne scelgo uno in Italia e uno all'estero: Assisi e New York. Sembrano agli antipodi ma non è così, almeno per me...
    3) Il motto: quello che da sempre mi contraddistingue: vivere, mai sopravvivere.


    "The giornalisti" non li sopporto, scopiazzano male la musica che ho già ascoltato negli anni '80 e che era di gran lunga migliore: ad esempio Luca Carboni.
    Ti abbraccio ragazzo! Buona ripresa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, i Thegiornalisti nulla hanno inventato...La tua canzone dell'estate è un grande classico oramai, anche se io non l'ho mai associata all'estate :). Assisi? SI sono sposati i miei genitori! :)

      Elimina
    2. Io l'associo all'estate perché il singolo uscì nell'estate di tanto tempo fa e ci fece bella compagnia durante le vacanze. Anche io mi sono sposata ad Assisi. Risposta (25 esimo di matrimonio) in Basilica Inferiore l'anno scorso💛

      Elimina
    3. 25? Caspita, complimentissimi :)

      Elimina
  16. Quanto è trash il video di Sandra, e anche la canzone? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto molto trash. Come piace a me! Carlo Monni rulez :D

      Elimina
  17. Volevo lasciarti un commento carino, un po' un saluto. Poi ho visto i Thegiornalai e bon. Mi è passata la voglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha Pier :D, ma come procede la caldagna da te? In teoria in questa fase dell'estate al sud è meno rovente del centro e Nord Italia

      Elimina
    2. Cioè non in teoria, ma in base alle proiezioni modellistiche attuali XD

      Elimina
  18. Ma non potrebbero andare in vacanza tutto l'anno? 😁
    Per fortuna è molto corto (ho saltato il regolamento) 😝

    Oddio, Sandra l'avevo totalmente rimossa, mentre il nome del gruppo non l'ho mai saputo, anche quando la passavano alla radio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I 360° fecero anche un'altra canzone orecchiabile e che ebbe un po' di successo, con Fiorello! W i tag! Preparati che il prossimo ti toccherà!

      Elimina
    2. Ecco, bellissima quella canzone e non sapevo ci fossero di mezzo i 360°, la ricordo come la canzone di Fiorello con quegli altri là 😆

      Elimina
    3. Mi gaso quando ci sono persone che ricordano certe canzoni :D

      Elimina
  19. Bella la canzone dei TheGiornalisti che hai scelto, anche se io preferisco quella di poco precedente "Questa nostra stupida canzone d'amore", che mi è proprio entrata nel cervello per un mese o due :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I thegiornalisti non ne cannano una, non li amo, ma lo riconosco :D

      Elimina
  20. Con Sandra mi avevi già convinto, con la citazione del Capa hai vinto tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma guarda in quanti si ricordano di Sandra! Allora non vivevo in una realtà parallela :D. Ciao grande Orso!

      Elimina
  21. 1) Nero|Bali 🎧
    2) Taormina 😍
    3) When in doubt, just add glitter! traduzione mia: Nel dubbio, sbrilluccica ✨
    3|bis) Keep Calm and Futtitinni! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nero bali alla fine piace anche a me, decisamente. Mi piace molto la voce di Bravi! I tuoi motti sono fantastici, molto meglio del 'vafangul' :D (Adesso Claudia, che tu non conosci, mi dirà adios o qualcosa del genere). Ti sei perso un bel po' di cose sulla blogosfera ultimamente :D

      Elimina
  22. arrivo qui dal sito di Elisabetta grafica e...ottime le tie scelte di canozni! Purtroppo Pesaro proprio non la conosco ma, se per questo, neppure Rimini (ci ho fatto una gara di scherma, una vita fa, ma non ho avuto tempo di girarla), e Riccione. Graze mancanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta! No, grave mancanza no, però direi che in futuro devi mettere in preventivo di vedere questi posti :)

      Elimina
  23. Guarda de Riky che mi salti fuori con i Thegiornalisti, non me l'aspettavo! Carinissima Pesaro, passa una buona estate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii, quella canzone mi piace un sacco. Poi la musica di quest'estate 2018 mi "dilude" molto, quindi è una bella boccata d'aria fresca :D. Ciao Fede, buona estate anche a te!

      Elimina
  24. Piacere di conoscerti Riccardo :-)
    Vengo dal blog di Elisabetta grazie alla quale ho partecipato anch'io alla #top5summer2018
    Non conoscevo il tuo blog ma da una rapida occhiata mi sembra molto interessante e divertente: anch'io ho vissuto appieno gli anni 80 e 90 e quindi mi riconosco in molto di ciò che scrivi ;-)
    Nuova follower
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maryclaire, benvenuta :). Mi fa piacere che i miei post di ricordo stuzzichino le corde :), anche se da me...c'è un po' di tutto XD.
      Ricambio con piacere il follow!
      E ti volevo segnalare anche un altro blog, della mia amica Claudia:
      https://chiscrivenonmuoremai.blogspot.com/
      Niente anni '80-'90 ma molta attualità :)

      Elimina
  25. Ciao Riccardo! ^^
    Prima del 30 ho deciso di leggere tutte le top list dei co-nominati insieme a me da Elisabetta.
    Che dire? Le tue scelte, DIVINE ^_^
    Felicità puttana la cantano a gogo pure i miei bimbi e hai voglia mia suocera a corrergli dietro e a predicare che nonsidice! - mica l'ha capito quella che di canzone si tratta :P
    L'estate del 99... mmmmmhhh... sì, io ero in fissa con 50special dei Lunapop, che amore estivo che fu quello!
    Pesaro mi manca, tocca provvedere... ;)
    Davanti alla tua frase, mi inchino: io vado predicando una roba simile da una vita! - sempre mia suocera (sto qui in vacanza da lei, è la mia anti-estate) non è mica d'accordo: ildovereepoiilpiacerealtrimentinonsistabene... Pertanto il vafangul io lo dedico a lei, alla suocera, con tutta me stessa: Suoceraaaa ma VAFANGUUUL VAI che qui è puttana questa felicità che dura un minuto ed è sempre meglio prendersela fin quando c'è...

    Un saluto! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene, benvenuta :).
      I tuoi bimbi dovevano fare come facevano io con gli 883: censuravo le parolacce, tipo "Ma perché non ti fai mai i cazzi tuoi" diventava "Ma perché non ti fa mai gli mmm tuoi". :D.
      I LunaPop ebbero un impatto dirompente, io non li sopportavo, ma adesso apprezzo molto Cremonini come cantautore!

      ahha il Vafangul mi sa che è diventato il tormentone dell'estate, anche se un po' tardivamente :D

      Elimina
    2. Io te l'ha già data la soluzione per la suocera, Reggi, ma tu non mi ascolti mai!!!

      Elimina
    3. ahhahaah, quindi bisogna dirle: "Suocera non me ne può fregare di meno!", giusto?

      Elimina
    4. Ahahahahha, volendo essere gentili sì. Ma in genere questo non basta, bisogna passare al piano B.

      Elimina
  26. La canzone "Sandra" non la conosco affatto, forse perché sono troppo giovane (ho 22 anni). Felicità puttana è una bella canzone e per quanto riguarda Pesaro non ci sono mai stata! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maro', sei giovanissima :D mi ricordavo che eri under 30, ma non così vicina ai 20 :D. Beh, una vacanzina a Pesaro mettila in preventivo :) se ti piace il mare

      Elimina
  27. Ciao, pure io arrivo seguendo il tag di Elisabetta.
    Sono Federica, piacere di conoscerti!
    Musica ... sono una capra e non commento.
    Pesaro ... ci sono stata da piccolina, ho pure una foto davanti alla palla pomodorosa ... ma, senti, possibile all'epoca fosse dipinta di bianco?
    Frase ... sostengo a spada tratta ... io non l'ho fatto sempre e la cosa ha avuto esiti poco piacevoli ... ma poi ho recuperato .... e con gli interessi!
    A prestooooo ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, piacere mio! Grazie per essere passata.
      Ecco, se vuoi conoscere qualche chicca musicale, passa pure da me ogni fine mese, quando ci saranno sempre post musicali speciali. Per la palla di pomodoro possibile che fosse dipinta di bianco! Devo sentire con mamma, lei lo sa sicuramente. Beh, contento che tu abbia abbracciato la filosofia dello stare bene! :)

      Elimina
    2. Verrò volentieri a curiosare, così mi aggiorno.
      Palla di Pomodoro .... era proprio bianca ... guarda qui: https://getmypesaro.wordpress.com/2010/06/07/palla-di-pomodoro-la-sfera-grande/

      Elimina
    3. Ah ecco, fine anni '90 è stata..bronzata. Ottimo, grazie!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

Curiosità su Benjamin Price-Genzo Wakabayashi, il mitico portiere del cartone "Holly & Benji"

E' il mio personaggio preferito del cartone animato "Holly&Benji" e del relativo manga "Capitan Tsubasa". Ecco le curiosità sull'estremo difensore della Nankatsu (New Team) e dell'Amburgo.



IL VERO NOME: Benjamin Price, detto Benji, si chiama in realtà Genzo Wakabayashi. Ebbene sì, ecco cosa significava quel W Genzo stampato sul berrettino.


NON E' IL PROTAGONISTA: il protagonista di Capitan Tsubasa è appunto Tsubasa Ozoora, Holly Hutton. Genzo è solamente uno dei co-protagonisti. Immagino ora non siate più stupiti per il fatto che non appaia mai nella seconda serie del cartone animato.

LE DIVISE: Genzo indossa ai tempi della New Team una maglia rossa con pantaloni della tuta nera (eh sì, nel cartone animato è una maglia arancione con pantalone rosso). Nell'Amburgo invece veste la casacca azzurra con maniche blu navy e le tre strisce adidas azzurre, pantalone della tuta blu navy, completo tipico delle squadre Adidas dei primi anni '80. Un…

Intervista a Paolo Samarelli, l'artista dei calcio e i suoi fantastici disegni

Conoscete la mia passione per il Guerin Sportivo e per l'Almanacco del Calcio Panini, passioni che si fondano soprattutto sugli splendidi disegni dei gol e delle azioni delle partite che li arricchivano.

Da "secoli" mi batto per esaltare e celebrare la bellezza di questi disegni, che purtroppo sono spariti dai giornali specializzati e dai quotidiani. Spariti molto prima del proliferare di Internet e dei telefonini, complice anche la volontà degli editori e dei direttori di testata di tagliare i costi, a scapito però di noi collezionisti.

Oggi parleremo con uno degli artisti che riproduceva le prodezze dei calciatori: Paolo Samarelli, presente negli anni '80 sulle pagine del Guerin Sportivo e negli anni '90-2000 su quelle di Repubblica. Il maestro Samarelli mi ha concesso gentilmente un'intervista.

1-Paolo, come realizzava i suoi disegni all'epoca della collaborazione con il Guerin Sportivo? I gol li guardava su 90esimo minuto? Quale metodo di lavoro segui…