Passa ai contenuti principali

Guerin Sportivo: doppia recensione n.1 e n.2 2018

Doppia recensione del Guerin Sportivo, visto che per esigenze di palinsesto natalizio ho saltato il mese scorso. Partiamo dal n.2 in uscita lo scorso 10 gennaio. Un numero discreto, devo dire.

BREVE PARENTESI: presto tornerò con un post meno di nicchia rispetto a questo, che potrà interessare tutti i miei lettori e le mie lettrici :)


A parte l'ennesima sconcertante marchetta pro Juve, una presentazione finalmente completa delle avversarie europee delle italiane in Champions ed Europa League (con formazione e rosa), un bellissimo servizio sull'allenatore rivelazione della Bundesliga (Toscano dello Schalke04) e soprattutto un articolo ironico di Furio Zara (del quale apprezzai il libro "Bidoni", sulle meteore calcistiche della Serie A): consigli su quale squadra tifare al Mondiale. Curata come sempre la parte amarcord: intervista ad Enrico Chiesa e l'inserto sulla storia del calcio italiano. Nel fascicolo dedicato al campionato '94-'95 un trafiletto dedicato a un mio mito: Giuseppe "Pino" Taglialatela, il portiere del Napoli che giocava con una maglia ispirata a Batman (Batman era il suo soprannome).

Il n.2 ha foliazione ridotta: 130 pagine invece delle solite 180, a causa dell'inserto "2018 - Un anno di sport". Un inserto che presenta le competizioni sportive dell'anno nuovo: non l'ho letto tutto, ma non ho trovato articoli trascendentali. In questo numero non è presente il poster.


Molto deludente invece l'ultimo numero del 2017, uscito lo scorso 10 dicembre. Otto facciate, dico otto, per parlare dei cani dei calciatori. L'unico articolo che ho trovato interessante, amarcord su Bellugi a parte, è quello che ha presentato in modo completo il Gremio, squadra brasiliana vincitrice della Copa Libertadores (la Coppa Campioni Sudamericana). In regalo il poster doppio di Mandzukic e Icardi (il poster di un milanista lo troverò nel 2030, a quanto pare). Ai romanisti però poteva interessare l'intervista al loro allenatore Eusebio Di Francesco.

Ah, ogni mese il Guerin intervista una gnocca. Nel n.1 c'è la 'vistosa' Erjona Sulejmani, ex moglie del centrocampista svizzero Dzemaili, nel n.2 una più modesta (al confronto con questa Erjona, ma paradossalmente secondo me più interessante) Greta Melissa Marchetto da "Quelli che il Calcio".

Commenti

  1. Una volta leggevo il Guerin Sportivo.
    Come va Riky?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? In che anni, per curiosità? Il Guerin Sportivo migliore per me è stato quello dei campionati 1987-88, 1988-89, 1989-90 e 1993-94.

      Venendo alla tua domanda, ti ringrazio anzitutto per la premura :). Per il resto oggi ho fatto quell'esame, l'ago aspirato alla tiroide; il fatto che mi abbiano bucato sette volte è paradossalmente un buon segno. Forse era un esame che potevo anche non fare o fare in futuro. Vediamo se le impressioni positive saranno confermate dal referto, speriamo bene. Sono sempre cose che ovviamente destano preoccupazioni.

      A livello di salute ho inevitabilmente un po' di fastidio quando bevo-mangio proprio per gli effetti di questo punzecchiamento (che è fastidioso perché ti aspirano, non è come quando ti iniettano qualcosa :D). Quella mezza influenza che ho oggi non mi ha dato molto da fare, meglio così. Per il resto la scorsa è stata una settimana in cui sono stato troppo passivo al malumore. In questa voglio riscattarmi :)

      Elimina
    2. Non sapevo di questo esame Riky... spero che vada tutto per il meglio!
      Lo scorso anno ho fatto anche io l'ago aspirato, non alla tiroide ma al seno, e per fortuna era tutto apposto! Ma la preoccupazione è stata tanta...
      Tu stai tranquillo e vedrai che non sarà nulla! 😊
      Se non ti dispiace tornerò a chiederti com'è andato l'esame... ci conosciamo solo virtualmente ma, in queste situazioni, viene fuori la "mamma apprensiva" che c'è in me!
      Bacio! 😘

      Elimina
    3. Sei gentilissima :). Mannaggia anche tu hai provato quella non bella esperienza..anche se il problema non è il fare l'esame..li mi son anche divertito con le sette punture, mi son sentito molto Crystal il cigno contro Scorpio ahaahahahah. Spero di darvi sempre buone notizie XD. Adesso mi metto il pigiama.

      Elimina
    4. Ahahah! Io, invece, non mi sono divertita molto a fare quell'esame! 😅

      Ma tu hai Intagram o FB?

      Elimina
    5. Sì ho detto una cazzata, visto il mio collo alla fine dell'esame XD. No, già tedio abbastanza l'umanità con blog, whatsapp e Google plus XD.

      Elimina
    6. Ho già messo a dura prova i colleghi della geek league ahhaha

      Elimina
    7. Ok! Allora aspetto buone notizie qui sul blog!
      Notte! 😘

      Elimina
  2. Quando leggevo il Guerin c'era Gianni Brera. Che anno è, che giorno è?.........................
    La tiroide? Sarà un fatto infiammatorio. Io starei più tranquillo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah Brera ha scritto per decenni! Una vera leggenda. Sì, il mio amico dottore mi ha detto che è proprio un fatto infiammatorio. Speriamo sia così.

      Elimina
  3. Pensa che il mio attuale rapporto col calcio è che ho saputo che ieri la Roma ha pareggiato ma non so neanche con chi abbia giocato... quindi l'intervista a Di Francesco mi cambia poco.
    Se mi avessi conosciuto qualche anno fa avremmo avuto modo di parlare molto di più di calcio, da tifoso sfegatato quale ero... ma 'sti americani del cazzo, che ho sostenuto litigando con tanti altri tifosi romanisti fino ad un paio d'anni fa, hanno distrutto la mia fede romanista!

    Ammazza, questo periodico ha così tante pagine? Pensavo molte di meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peraltro può essere quello che capiterà a molti milanisti con Yonghong Li: la fortuna, per il nostro misterioso cinese, è essere arrivato dopo 10 anni di mala gestio Berlusconi-Galliani (anche se in questo arco di tempo sono arrivati un scudetto e una supercoppa italiana). I vostri proprietari usa hanno il braccio corto e hanno la scusa del fair play finanziario per vendere sempre tutti! Però una trentina di milioni di euro per De Rossi e Totti all'anno li sborsavano :D

      Elimina
  4. La Marchetto di Quelli che il calcio è almeno un po' più naturale di quella bomba siliconica della Sulejmani..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, hai tradotto il mio pensiero. La Marchetto non è così vistosa, ma è naturale :D

      Elimina
  5. Ricky, sono una fan accanita sella mia eroina ..pippi Mi piacerebbe un bel post su di lei....l'ho chiesto anche a mozy, chi meglio di voi due ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaha io l'ho vista molto di rado quando ero bambino :D credo anche Moz. Io poi da bambino raramente guardavo 'prodotti' destinati alle femminucce: Candy Candy? Mi ci tenevo alla larga!

      Elimina
  6. I cani dei calciatori... ahaha! A quando un servizio sui vizi & coca? :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaahah i calciatori 'dannati' non mancano :D

      Elimina
  7. Hey marchetta della Juventus fin da allora?? Ma insomma dai -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, diciamo che il Guerin Sportivo sta dalla parte dei più forti e quindi è tutto uno slinguazzamento sulla Juventus. La signora 1-0 (visto che vince sempre con questo risultato e peraltro Higuain non segna mai, per la disperazione di un carissimo amico milanista che ha investito su di lui al fantacalcio).

      Elimina
    2. 😂 slinguazzamento? C'è chi può 🤣🤣 e la Juve può!!😂

      Elimina
    3. eh il vincente ha sempre ragione :D

      Elimina
  8. Guerin Sportivo non lo leggo da anni... Mi fa piacere vedere che esista ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse te l'ho già chiesto..ultimi anni di lettura? Comunque l'ultimo numero è stato buono, ma in genere questo Guerin Sportivo mensile non ha molto da spartire con lo storico Guerin Sportivo. E' una sorta di Corriere dello Sport Mensile!

      Elimina
  9. Il Guerin Sportivo ricordo di averlo venduto tante volte, quando tra le altre cose stavo in un'edicola, ma di averlo aperto mai :D il calcio non è il mio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda quante cose si scoprono :P, hai lavorato in un'edicola? Io adoro le edicole.

      Elimina
  10. Ma scusa di cosa dovrebbe parlare se non della squadra al momento più "importante"? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di tanteeeee cose, il guerin sportivo era famoso per i suoi approfondimenti anche su argomenti meno di 'copertina'

      Elimina
  11. Diciamo che con i quotidiani ed anche trasmissioni sportive ho mollato da un po', al massimo le sfoglio al Bar.
    Ormai con i giornalisti e soprattutto con i direttori di testata ( che sparano nel mucchio a seconda di quale testata conducono ) ho un rapporto di così bassa stima ( per il lavoro che "sono " costretti a fare mica come persone ) che non gli darei mai un Euro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai tutti i torti: purtroppo l'informazione sportiva si è abbassata molto di livello...

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Curiosità su Benjamin Price-Genzo Wakabayashi, il mitico portiere del cartone "Holly & Benji"

E' il mio personaggio preferito del cartone animato "Holly&Benji" e del relativo manga "Capitan Tsubasa". Ecco le curiosità sull'estremo difensore della Nankatsu (New Team) e dell'Amburgo.



IL VERO NOME: Benjamin Price, detto Benji, si chiama in realtà Genzo Wakabayashi. Ebbene sì, ecco cosa significava quel W Genzo stampato sul berrettino.


NON E' IL PROTAGONISTA: il protagonista di Capitan Tsubasa è appunto Tsubasa Ozoora, Holly Hutton. Genzo è solamente uno dei co-protagonisti. Immagino ora non siate più stupiti per il fatto che non appaia mai nella seconda serie del cartone animato.

LE DIVISE: Genzo indossa ai tempi della New Team una maglia rossa con pantaloni della tuta nera (eh sì, nel cartone animato è una maglia arancione con pantalone rosso). Nell'Amburgo invece veste la casacca azzurra con maniche blu navy e le tre strisce adidas azzurre, pantalone della tuta blu navy, completo tipico delle squadre Adidas dei primi anni '80. Un…

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

Guerin Sportivo n.6 giugno 2018: la recensione

Il Guerin Sportivo n.6 fa un passo indietro rispetto agli ultimi due numeri, tornando agli standard non elevati che caratterizzano la gestione "Corriere dello Sport". Tralasciamo il pistolotto anti arbitro presente nell'editoriale del direttore, quanto mai superfluo (allora è giusto anche parlare delle polemiche arbitrali italiane, ma su quelle il Guerin Sportivo glissa..), ciò che stupisce è il ritorno del solito articolone sul calciomercato già vecchio al momento della pubblicazione (non ho capito ad esempio perché Ben Arfa dovrebbe essere un'idea per il Milan...). Magari sarebbe bello leggere un'analisi su ciò che servirebbe alle squadre italiane, non buttare così nomi e cognomi che un giorno sono presenti sui quotidiani e il giorno dopo no.  Ricordo ancora un bellissimo servizio del Guerin Sportivo nella primavera del 1996 che ipotizzava acquisti e formazioni della Serie A dell'anno successivo, vero, non era un articolo che volesse predire il futuro, ma…