Passa ai contenuti principali

Natalissimo, la raccolta di storie Disney a tema

Ho iniziato ad acquistare regolarmente questo 'speciale' disney nell'edizione 2013. In precedenza avevo un solo 'Natalissimo', che mia madre mi comprò nel novembre 2006 durante un periodo di (breve) malattia (quando ero bambino mi comprava spesso fumetti aggiuntivi nei periodi di malattia. Quella fu una piacevole sorpresa).

Qualche anno fa ho trovato tra i fumetti usati anche Un 'Natalissimo' uscito nel 1993! Devo essere sincero, le storie di 'Natalissimo' (salvo rarissime eccezioni) le ho già tutte su Topolino, ma adoro l'idea di un solo volume che ne raccolga 6-7. Infine qualche giorno fa ho preso il primo 'Natalissimo', uscito nel 1990, assieme a quello dl 1994.

E ora per voi in breve la storia cult per ognuno dei volumi letti di Natalissimo

Natalissimo 1990, la storia cult: Pippo e l'ultimo viaggio di Babbo Natale. Il volume è composto da storie bellissime. Dovendo scegliere, punto sulla storia con protagonista Pippo. Perché qui troviamo un Pippo diverso: sognatore come sempre, ma disilluso, triste, anche più maturo del solito. Da segnalare un cameo di Pinocchio versione Disney.


Natalissimo 1993,
la storia cult: Paperino e la storia di Natale. Scritta dal mitico Bruno Concina, racconta le peripezie di Paperino che vorrebbe lavorare in un centro commerciale vestendo i panni di Babbo Natale. Questa storia ha un seguito altrettanto 'cult'.


Natalissimo 1994, la storia cult: Zio Paperone e il dolce Natale. Altroché Iginio Massari, è il bassotto 176-761 il vero re delle torte! Storia divertente con i Bassotti che cercano un furto a danno dello Zione, con giusto lieto fine. Astenersi chi non vuole divagazioni per i cattivi.

Natalissimo 2006, la storia cult
: Bum Bum Ghigno e il bruciorino natalizio. Bum Bum Ghigno, amico di Paperino e Archimede nato dalla fantasia dell'autore Corrado Mastantuono, rifiuta un prestito all'amico inventore in prossimità dell'evento natalizio. Archimede rischia di subire la ritorsione di un pericoloso gangster! La storia è del 2002. Divertentissima e molto profonda.

Natalissimo 2013, la storia cult: Topolino e l'indagine di Natale. Storia del 1991 del solito Bruno Concina, vede Topolino e Gambadilegno uniti per trovare il vero colpevole di un furto e liberare dalla prigione il padre del piccolo Sam.

Natalissimo 2014, la storia cult. Zio Paperone in: notte silenziosa. Scritta da Roberto Gagnor e disegnata magistralmente da Enrico Faccini, pubblicata nel 2010 su Topolino. Sedici facciate 'mute' (una sola vignetta finale!) in cui Paperone riceve al deposito le visite sgradite di Brigitta, Rockerduck, Amelia e i Bassotti. Ma siamo sicuri, visite così sgradite? Dolce e commovente.

Natalissimo 2015, la storia cult: Zio Paperone e il black out natalizio. Storia del 2008 di Tito Faraci, disegnata dal bravissimo Silvio Camboni, narra l'incontro al Polo Nord tra Babbo Natale e lo zione, affiancato dai nipoti Paperino, Paperoga e Gastone.

Natalissimo 2016, la storia cult: Topolino e il Babbo Natale nero. Capolavoro di Giuseppe Zironi. Una storia avventurosa e un nemico davvero spaventoso. Numero di Natalissimo con altre storie di notevole qualità ('zio Paperone e l'inno di Natale' di Carlo Panaro, 1986, 'Gambadilegno e il Natale speciale' di Carlo Panaro del 1993), ma anche la più brutta storia di Natale, con protagonista Mina.

Natalissimo 2017, la storia cult: Paperino Paperotto e il Natale sbarbato. Non è la prima volta in cui Paperino versione paperotto si trova ad affrontare situazioni più grandi di lui e alcuni criminali. La storia, basata su un 'grosso' equivoco, ha un buon ritmo e parti molto divertenti, specie quella in cui Betty Lou maschera le renne di Babbo Natale in animali della fattoria.

Commenti

  1. Questo è uno di quei volumi che non prendo per risparmiare un po’... ma dopo il tuo post sono molto curioso!
    Poi sai... ne esce uno all’anno... la scusa non tiene! XD

    P.S.: mi sono accorto che, come al solito con blogspot, ho commentato qualche volta da smartphone ma alla fine i miei commenti spariscono nel nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello di quest'anno? Leggerai una recensione approfondita sul sito di Emanuele, fatta a quattro mani da me e lui. Dovevamo uscire in contemporanea, ma qualcuno (cioè il sottoscritto) si è addormentato con le date. L'ho detto, mi sono esaurito a rigiocare a Duke Nukem :(

      Io, non so perché, ho l'unico blog che mangia le foto. Quando io rispondo vedo il mio faccione nel cerchio e poi sparisce. Ho provato a setacciare le impostazioni, ma niente. Sui commenti mangiati credo sia un problema di smartphone, anche a me succede. Ciò detto se mi perdo qualche commento è colpa di gmail :D. Ad esempio i commenti di Pier Effect non me li notifica e non so perché.

      Elimina
  2. Ne avrò letto forse uno, sinceramente non ricordo, anche perché non andavo dietro ad altri se non a Topolino, comunque gran bella collezione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Peter, ma devo sottolineare che la Panini ha ristampato la stessa storia nel volume del 2013 e del 2017! :D Quindi alla fine i volumi che contano sono quelli della Disney degli anni '90.

      Elimina
  3. stamattina in libreria ho visto su uno scaffale delle vecchie edizioni..avevo fretta e non mi sono potuta fermare ma oggi nel pomeriggio ci torno con Anna e do una sbirciata. Perché mi piace come ne parli, e mi piace tutto il mondo che gira intorno ai fumetti ,che conosco marginalmente e che mi riporta a dei ricordi da bambina. Quando torno ti saprò dire cosa avrò trovato :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente hai visto il libro raccolta delle più belle storie di Natale della Giunti editori!

      Elimina
  4. Che gran bella storia Zio Paperone in: notte silenziosa, Gagnor è davvero bravo. Ho pure la sua stupenda"Paperoga eroe dello spazio" autografata con una dedica simpaticissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima "Paperoga eroe dello spazio", disegnata da Sciarrone! Cmq tu non conosci molte delle storie che cito, mi sa :D, giusto?

      Elimina
  5. Questi proprio non li ricordavo..e non ricordo neanche di averli visti in vendita "usati"! Tempo fa ho recuperato uno speciale della Panini Comics "Natale a Paperopoli" ma era della serie riassuntiva "Uack! Presenta.."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli esperti di Inducks\Papersera li chiamano Vattelapesca, cioè un po' di storie messe assieme legate da un tema. Non sono produzioni di grande qualità (proprio perché vengono prese storie un po' alla rinfusa).

      Elimina
  6. Notte Silenziosa penso mi piacerebbe.
    Io amo le storie Disney natalizie vecchio stile, diciamo fino agli anni '90... c'era un altro sapore, direi vintage.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ti piacerebbero molto l'ultimo viaggio di Babbo Natale, Topolino e il Babbo Natale nero, nonché la storia di Natale di Paperino.

      Elimina
  7. Nella mia collezione non c'è nessun Natalissimo ma abbondano i numeri di Topolino con le consuete storie natalizie. Anche in anni senza abbonamento sono un must in casa della sottoscritta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello :), hai letto la storia di Casty e del cappotto? Quando hai iniziato a leggere Topolino?

      Elimina
  8. Noto che non ci sono le storie natalizie che ho letto nell'infanzia. Peccato! Vorrà dire che le pubblicheranno nei prossimi anni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, a che periodo ti riferisci? Perché credo che certe storie non vengano mai più ristampate :D

      Elimina
  9. Non ne ricordo nessuna e forse manco le ho lette. Vorrei provare a recuperarne qualcuna in download se trovo il tempo!
    In che senso Babbo Natale nero? Afroamericano o solo incazzato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhahaah babbo natale nero, nel senso di malvagio!

      Elimina
  10. Mio padre non fregava niente del Natale ... Ma io avevo tutti i Popeye e i Topolino che mettevano in circolazione. Natalizi e non.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come non gliene fregava niente :(.

      Una bella collezione, ma non ce l'hai più?

      Elimina
  11. poco fa ho preso in edicola Natalissimo2017 , già adoro la copertina patinata! 😀 sarà la mia lettura natalizia, accanto all'albero e con latte e biscotti... proprio come un piccolo barbogino 😁🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa te :), mi fa molto piacere il tuo acquisto. Però ricordati che chi va con lo zoppo barbogio, impara a zoppicare barbogiando :D.

      ps mio babbo è andato a prendere una maxi confezione di Tarallucci Mulino Bianco. Si può? Penso siano i biscotti più cattivi del globo :D

      Elimina
    2. ahahaha mi farò prestare il bastone da passeggio da Moz xD

      in effetti i tarallucci sono un po' secchini|di|cartone, meglio le macine, ma rigorosamente inzuppate e pappettose xD

      Elimina
    3. Meglio i rubacuori\aurore Lazzaroni, le gocciole Pavesi, i baiocchi\ritornelli\abbracci\quegli altri biscotti a cuore della Mulino Bianco, i Giampaoli, gli Ottimini Divella e le gocciole Barlocco :D.
      Macine proprio extrema ratio, dovendo scegliere tra loro, galletti e tarallucci :D

      Elimina
    4. Lazzaroni, Giampaoli e Ottimini non li conosco, ma appena vado al supermercato cerco xD degli abbracci mi piace solo la metà|bianca :D alle gocciole pavesi|balocco preferisco quelle auchan, chiamate semplicemente "frollini con gocce di cioccolato", sono più burrose :) infatti io amo i biscotti al burro scozzesi Walkers e quelli danesi, e poi i canestrelli, i biscotti da dessert Excelsior e toh, ci metto pure i togo ahaha :D

      Elimina
    5. Ah ci sono anche le gocciole Lazzaroni :D comunque io proverò quelli Auchan allora! Bravissimo, i canestrelli! Sono squisiti. Mi piace però, sei un vero appassionato di biscotti :D. Parlando di biscotti da dessert: Grisbi :D

      Elimina
    6. i Grisbi! super|goduria! come ho fatto a dimenticarli? xD crema|limone il mio gusto preferito :) comunque scusa, che di biscotto in biscotto magari ti sto facendo spoilerare il post su queste leccornie ahaha :P

      Elimina
    7. nono tranquillo :D se si farà si farà più avanti. Ancora abbiamo un Natale davanti!

      Elimina
  12. Che splendidi ricordi...
    Anche nel mio caso la malattia voleva dire qualche concessione in più, e per fortuna ho passato tutta la mia infanzia ammalato! E le visite mediche erano bonus ulteriori, e più erano sgradevoli e dolorose più era ricco il regalo che le seguiva. Con il dentista erano Lego assicurate, mentre non ricordo quale visita spiacevole da bambino mi fruttò un Godzilla! (Manco sapevo chi era, ma era fighissimo!)
    Che bella idea questo viaggio fra le storie topolinesche natalizie:devo decidermi ad organizzarne uno anch'io ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo ammetto, anche io avevo un gioco a fronte di visite mediche :D (in genere un pupazzetto delle Tartarughe Ninja).

      Elimina
    2. Anche io venivo ricoverato spesso da piccolo e giù di giocattoli!
      Mi è però rimasta la fobia degli ospedali tanto che non vado mai a trovare qualche caro quando viene ricoverato.

      Elimina
    3. Fortunatamente nel mio caso non ricoveri..ma ti capisco, l'ospedale dà un sacco di ansie!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Curiosità su Benjamin Price-Genzo Wakabayashi, il mitico portiere del cartone "Holly & Benji"

E' il mio personaggio preferito del cartone animato "Holly&Benji" e del relativo manga "Capitan Tsubasa". Ecco le curiosità sull'estremo difensore della Nankatsu (New Team) e dell'Amburgo.



IL VERO NOME: Benjamin Price, detto Benji, si chiama in realtà Genzo Wakabayashi. Ebbene sì, ecco cosa significava quel W Genzo stampato sul berrettino.


NON E' IL PROTAGONISTA: il protagonista di Capitan Tsubasa è appunto Tsubasa Ozoora, Holly Hutton. Genzo è solamente uno dei co-protagonisti. Immagino ora non siate più stupiti per il fatto che non appaia mai nella seconda serie del cartone animato.

LE DIVISE: Genzo indossa ai tempi della New Team una maglia rossa con pantaloni della tuta nera (eh sì, nel cartone animato è una maglia arancione con pantalone rosso). Nell'Amburgo invece veste la casacca azzurra con maniche blu navy e le tre strisce adidas azzurre, pantalone della tuta blu navy, completo tipico delle squadre Adidas dei primi anni '80. Un…

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

Guerin Sportivo n.6 giugno 2018: la recensione

Il Guerin Sportivo n.6 fa un passo indietro rispetto agli ultimi due numeri, tornando agli standard non elevati che caratterizzano la gestione "Corriere dello Sport". Tralasciamo il pistolotto anti arbitro presente nell'editoriale del direttore, quanto mai superfluo (allora è giusto anche parlare delle polemiche arbitrali italiane, ma su quelle il Guerin Sportivo glissa..), ciò che stupisce è il ritorno del solito articolone sul calciomercato già vecchio al momento della pubblicazione (non ho capito ad esempio perché Ben Arfa dovrebbe essere un'idea per il Milan...). Magari sarebbe bello leggere un'analisi su ciò che servirebbe alle squadre italiane, non buttare così nomi e cognomi che un giorno sono presenti sui quotidiani e il giorno dopo no.  Ricordo ancora un bellissimo servizio del Guerin Sportivo nella primavera del 1996 che ipotizzava acquisti e formazioni della Serie A dell'anno successivo, vero, non era un articolo che volesse predire il futuro, ma…