Passa ai contenuti principali

Il testo che avrei dovuto scrivere

Riflessioni personali, sulla mia vita, ascoltando 'Prisoner 709', l'ultimo disco di Caparezza. Parte quarta.

Cara Esmeralda,

voglio anzitutto rassicurarti: non intendo dirti che sei la ragazza più bella del mondo, che sei l'amore della mia vita, che è scoppiato il colpo di fulmine. Sarebbero parole finte, vuote. Sarei poco credibile. Le dicessi di persona, scoppierei a ridere fragorosamente.

Ci siamo visti, quella volta. Questioni di lavoro, ma eravamo io e tu, senza barriere e filtri. E' vero, la timidezza mi frena, ma quando si accende la scintilla, inizio a parlare e non mi fermo. E' come viaggiare su un'automobile con un conducente insicuro, che frena, accelera, frena ed accelera: un viaggio ben poco invitante per il passeggero. Probabilmente, all'uscita, ti sarai sentita un po' frastornata.

Sono però sincero: mi sei piaciuta, mi piaci. Mi piace la tua vitalità. Il tuo sorriso, così giovane e innamorato della vita. I tuoi occhi, curiosi e dolci, così vivi. Mi piacciono quegli istanti in cui sembri debole, come il fiore che deve essere protetto dai venti sferzanti, ma poi tiri fuori il tuo carattere, la tua determinazione. Come il tuo viso angelico e il tatuaggio sul tuo avambraccio. Mi piace la tua solarità.

Esmeralda, non voglio essere un tuo spasimante. Immagino quanti ne bussino alla tua porta. I Casanova che 'ti promettono di presentarti ai genitori', i businessmen rampanti alla ricerca della gioventù eterna, gli hipster barbuti, intellettuali forzuti di fatto e in sostanza, oppure quelli che a scuola stavano sempre nell'ultimo banco e che in parte invidio, perché hanno saputo costruirsi comunque il loro futuro, meglio di me, con il duro lavoro.

Non voglio e non posso essere un tuo spasimante, perché posso offrirti poche cose concrete, poche certezze.

Però vorrei conoscerti meglio, vorrei viverti di più rispetto a quel poco, quando ci si incrocia per lavoro.

Vorrei anche farmi conoscere meglio. Di me ti diranno cose non eccezionali, ma lasciami il beneficio del dubbio: pochi mi conoscono a fondo.

Dammi questa possibilità.

(Ok, la tempistica non è proprio la migliore, pazienza, resterai per sempre un lungo sogno durato più di un'estate)

Commenti

  1. Il testo che avresti voluto scrivere, a differenza del Capa, probabilmente era questo. Mi fa piacere che il disco abbia ancora tante tracce da cui lasciarti ispirare. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà ne abbiamo ancora tre :D di questi post.

      Elimina
  2. Tu daresti una possibilità a tutti?
    Non so...
    Comunque, almeno resta il ricordo di questa Esmeralda :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi resta il numero di telefono XD, anche se a questo punto è superfluo.

      Giusta obiezione, non lo nego: anche se personalmente non mi tirerei indietro a una richiesta di appuntamento :). Poi sia chiaro che non è un attacco a chi non mi ha dato possibilità, ma un rimpianto per non averla avuta (la possibilità :D).

      Elimina
    2. Ti desse appuntamento la tizia di Misery, le concederesti una possibilità? :p

      Moz-

      Elimina
    3. Questo è un caso limite XD: spero di non essere visto da lei così male :D

      Elimina
  3. Che tenerezza però. Alla fine anche se tardi, almeno hai espresso quello che provi (provavi!?) e questo è importante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provo ancora :). Sì, comunque per me è stato un bell'esercizio scrivere e pubblicare questo post.

      Elimina
  4. Non ho capito, è una tua "lettera" o il testo di una canzone? Esmeralda non stava con Cocciante?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esmeralda è il nome fittizio che nasconde il nome vero; però non è un nome scelto a caso, è una citazione. Non è una citazione di Cocciante :).

      Questo nome rappresenta un amore non sbocciato, la cui sparizione è stata letteralmente il presupposto affinché le ali della fenice volassero :)

      Elimina
  5. Aaaaah, gli amori non nati!
    Quelli che, tra qualche tempo "porca miseria, me la sono scampata bella!"xD

    Quindi Esmy è fidanzata, con chi delle categorie che hai descritto?Quello dell'ultimo banco, il forzuto dentro e fuori?

    So che non ti consola, probabilmente, ma se non è sbocciato non poteva essere la persona giusta. A parte che può essere la ragazza più bella del mondo ma magari le puzzano i piedi xD Però se non ti ha dato (o non ha potuto) darti la possibilità prendila come il passo che hai fatto in più in avanti verso quella giusta.
    Mai demordere, mai, mai, mai.
    Voglio dire, io il mio l'ho trovato su un blog mentre non stavo cercando niente xD
    Più ricco di speranza di così?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace che vedi sempre il bicchiere mezzo pieno :D Magari non sarebbe nato un amore, ma un'amicizia, che avrebbe avuto comunque valore. Poi mi dispiace non riassaporare il gusto del paradosso del gatto di Schrödinger: insomma è sempre il guardare la scatola da lontano. Ma ovviamente mea culpa, dovevo agire :D

      ps 1 Ah, è fidanzata...credo con quello dell'ultimo banco :D.

      ps 2 Pensa che non vedo più neanche la morettina, nel giro mattutino del giornale; deve aver trovato lavoro :D

      Elimina
    2. Oppure è morta ed il suo cadavere è in putrefazione nel suo bagno!:-O

      Elimina
  6. Che dolce , che belle parole. ma da sorella maggiore con qualche annetto in più..posso darti un consiglio? buttati. Non essere così indeciso, alla maggior parte delle donne si sentono spiazzate con chi tentenna. Mal che vada non si fa nulla no? E poi le parole non dette, i gesti lasciati..fanno tanti danni :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi butto dalla finestra :D. No, scherzo. Ormai quel treno è passato: vediamo se tra un po' sarà nuovamente in transito in stazione.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Curiosità su Benjamin Price-Genzo Wakabayashi, il mitico portiere del cartone "Holly & Benji"

E' il mio personaggio preferito del cartone animato "Holly&Benji" e del relativo manga "Capitan Tsubasa". Ecco le curiosità sull'estremo difensore della Nankatsu (New Team) e dell'Amburgo.



IL VERO NOME: Benjamin Price, detto Benji, si chiama in realtà Genzo Wakabayashi. Ebbene sì, ecco cosa significava quel W Genzo stampato sul berrettino.


NON E' IL PROTAGONISTA: il protagonista di Capitan Tsubasa è appunto Tsubasa Ozoora, Holly Hutton. Genzo è solamente uno dei co-protagonisti. Immagino ora non siate più stupiti per il fatto che non appaia mai nella seconda serie del cartone animato.

LE DIVISE: Genzo indossa ai tempi della New Team una maglia rossa con pantaloni della tuta nera (eh sì, nel cartone animato è una maglia arancione con pantalone rosso). Nell'Amburgo invece veste la casacca azzurra con maniche blu navy e le tre strisce adidas azzurre, pantalone della tuta blu navy, completo tipico delle squadre Adidas dei primi anni '80. Un…

Le quattro canzoni degli 883 che hanno fatto la (mia) storia

Max Pezzali e gli 883, con mia grande sorpresa, sono un mito per tantissimi, nella blogosfera. Quando c'è un tag sull'infanzia, Max e la sua storica band (inizialmente un duo, in realtà) spuntano sempre fuori nelle varie citazioni. Mi fa sorridere ricordare che ero l'unico, tra i miei amici, ad ascoltarlo! E poi era opinione comune che le canzoni degli 883 fossero banali e c'era anche chi riempiva di disprezzo chi le ascoltava (o forse disprezzando me, disprezzava le canzoni che ascoltavo. Vabbè). Io, come spesso accadeva in gioventù, ero fiero di andare controcorrente. E siccome siamo nel cuore dell'estate e le canzoni degli 883 hanno fatto sempre da colonna sonora alle mie estati, ho deciso di pubblicare questo post. In realtà ho scelto quattro canzoni che hanno qualcosa di più: un legame con alcuni momenti della mia vita.

O ME O QUEI DEFICIENTI LI'



Gli 883 hanno sfatato per me il tabu' delle parolacce, anche se, ovviamente, quando cantavo i loro brani, l…

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…