Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da aprile 24, 2011

Calcio amarcord: Napoli - Milan 2-3

Domenica 1 maggio il Milan affronterà al Meazza il Bologna. Una vittoria rossonera e un pareggio dell'Inter a Cesena ci consegnerebbero lo scudetto numero 18, a distanza di 7 anni dall'ultimo successo e a distanza di 23 anni dal primo tricolore, visto con gli occhi di un bimbo di quasi 5 anni. Di quell'annata, il ricordo maggiore e' il famoso Guerin Sportivo con il film del campionato relativo alla 9a giornata di andata, che la mia maestra, Gloria, ora presidentessa della squadra di calcio del Perticara, aveva dimenticato tra i giocattoli di noi bimbi. Dalla partita di calcio di "Pomi d'ottone e manici di scopa" (fu proiettata all'asilo !), al calcio vero, il passo fu estremamente veloce, grazie anche a quei fantastici disegnini dei gol a firma del grande Paolo Sabellucci. Nella 9a giornata, il Milan si sbarazzò facilmente dell'Avellino e da quel momento io divenni tifoso della squadra rossonera. Il 1 maggio del 1988 il Milan vinse lo scontro dire…

Film Horror: Pieces

Eccoci qua con il primo Horror...
Film del 1982 del valenciano Juan Piquer Simon, Pieces soddisferà pienamente il gusto degli amanti del cinema horror di Serie B (o Z, a seconda dei punti di vista): 90 minuti di sbudellamenti, motosega, sangue, nudità, scene incomprensibili, dialoghi raccapriccianti, attori imbarazzanti, per non parlare del colpo di scena finale, una scena messa lì a caso per prolungare le risate dell’inconsapevole spettatore.



La trama: un ragazzino (verrebbe da dire un bimbo) viene sorpreso a giocare con un puzzle raffigurante una donna ignuda e preso a male parole dalla madre. In tutta risposta la sciagurata viene presa ad accettate (con un’accetta da pompiere modello deluxe) che il bimbo impugna con maestria e che evidentemente teneva a portata di mano. All’arrivo degli agenti, il malefico finge di essere vittima, inscenando uno straziante pianto che rappresenta l’unico picco di recitazione della pellicola.  La scena si sposta, quarant’anni dopo (e sottolineo quaran…

Cinema..indovinate un po'

Dunque..partiamo subito dal cinema. Metto da parte la mia passione per una delle coppie che ha fatto la storia del cinema italiano: Bud&Terence. Tralascio anche la passione per la commedia all'italiana (quella vera, non il cinepanettone). Parliamo di horror. Alé, la metà dei miei 6 lettori cambierà subito blog. Eh lo so, pazientate. Per chi non lo sapesse, qualche anno fa mi faceva schifo anche vedere uno schizzettino di sangue in un film. Un giorno ebbi la rivelazione, come Paolo di Tarso. Peter Jackson mi apparve in sogno, porgendomi una copia del suo primo, indimenticato e ineguagliato film, Bad Taste, tradotto malamente in italiano con "Fuori di testa". Un film dove ci sono teste che saltano, che si aprono, intestini squarciati, mutilazioni, vomito, insomma tutto il repertorio. Da qui ho iniziato la mia scalata, anche se non ho mai osato vedere quello che definisco il film horror più crudo e stomachevole (almeno in base alle recensioni...finchè non trovo il corag…

Eccomi qua

Benvenuti nel Bazar di Riky, un blog dove troverete di tutto: calcio, musica, cinema, fumetti, cartoni animati, tutto legato prevalentemente agli anni d'oro della nostra vita: gli anni '80 e gli anni '90, prima che Internet (ahi ahi) e la società moderna portassero via tutto (ma allo stesso tempo garantendo il ricordo eterno di tutto). Non mancheranno considerazioni di vita vissuta. Cazzo, so che il mondo brama di sapere come sarà il mio umore domani mattina. State tranquilli: andrò a ruota (abbastanza) libera. Dedico questo mio primo post a quella malcapitata di Giulia S., che tanto desiderava la nascita di questa "creatura". Pensava di trovarvi post poetici e spunti filosofici, finirà per navigare tra film di pessima fattura. Ops, scusate, sta iniziando "Lo chiamavano Bulldozer". 
Nella foto retrò anni '80 io, la mamma e un Transformers Perceptor (già, un tarocchissimo, cinesissimo, Perceptor).