Passa ai contenuti principali

Shattered Grid: Lord Drakkon, ecco chi è il Power Rangers cattivo

Questo è un articolo ricco di SPOILER! Parliamo dei Power Rangers e di Lord Drakkon, il villain inventato nella splendida saga a fumetti "Mighty Morphin Power Rangers" dei "Boom! Studios". Fumetti che ricordiamo riscrivono in epoca attuale l'epopea dei Rangers, in un contest più serio e maturo.

Una premessa su Shattered Grid: leggete qui dall'amico Miki Moz.

CHI E' LORD DRAKKON? In una "Timeline" diversa da quella canonica, Tommy è stato sì liberato dall'incantesimo di Rita Repulsa, ma non si è unito ai Rangers. La strega praticamente riesce a convincere Tommy ad allearsi con lei, convincendolo che con il suo dominio la terra sarebbe stata un posto migliore (!). Così l'Oliver "malvagio" si è posto alla guida dell'esercito del male, lanciando un potentissimo offensiva contro i terrestri.




Zordon non rimane a guardare e organizza le difese: dona ai Power Rangers nuovi Zord, i ThunderZord e li affianca alla battaglia con nuovi alleati: in prima linea gli Alien Rangers. Nel contempo decide di potenziare Jason, trasformandolo nel White Rangers grazie all'intervento di Ninjor (il creatore dei Power Coins dei Power Rangers), creando anche la spada Saba.



Nel contempo Tommy miete la prima vittima (Blue Centurion, personaggio di Power Rangers Turbo), mentre Rita schiera anche il terribile Lokar (che in Zyuranger altro non è che il padre della strega Bandora, cioè Rita Repulsa).




Ecco il momento clou della battaglia: mentre Jason si sta "evolvendo" in White Ranger (ma il processo non è completato), Tommy lo sfida e lo uccide, rubandogli i poteri e diventando Lord Drakkon (che è appunto una fusione tra Green e White Ranger). La terra cade in mano al male! (Sì, la spada Saba viene ibernata da Zordon per evitare che passi in mano a Tommy malvagio).



Tutto finito? No. Dopo la vittoria dell'esercito di Rita Repulsa la terra si è riorganizzata in una resistenza alle armate di Drakkon, che ha utilizzato i poteri degli altri Ranger proprio per potenziare i suoi seguaci. In prima linea tra i ribelli Zach e Trini, assieme a Bulk e ad Aisha (il secondo Yellow Ranger, ricordate?). Billy è stato invece ucciso come Jason, ignoto il destino di Kimberly. In aiuto dei ribelli arriveranno dalla linea temporale 'normale' Billy e il Tommy Oliver buono, che riusciranno a sconfiggere Lord Drakkon, che cadrà nel vuoto. Morto? No ovviamente.





Lord Drakkon è stato infatti spedito sulla terra assieme a Tommy e Billy, nella linea temporale "giusta" e catturato dagli uomini di Grace Sterling. Una donna che guida "Prometea", un centro di ricerche tecnologiche che nasconde un grande segreto (ve ne parlerò in futuro!).



Prigioniero del centro "Prometea", Lord Drakkon riceve la visita..di Saba! La Saba del suo universo che vuole ucciderlo una volta per tutte. Drakkon riesce però a liberarsi, stacca la testa dalla spada e con essa apre un portale per scappare. Ecco come inizia la saga Shattered Grid!



Commenti

  1. Ti ho letto tranquillo, non sono così legato ai Power Rangers da temere spoiler, oh sarà pure cattivo, ma ha un look molto figo ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il look è un mix tra green e white Ranger, bellissimo :).

      Elimina
  2. Sembra quasi interessante come star wars o Max fury

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, toglie pure il 'quasi' :D. La serie è più matura e ricca di spunti interessanti (compresi i viaggi temporali\dimensionali )

      Elimina
  3. Risposte
    1. eh sì :D questo è pane per me e il Moz

      Elimina
  4. Ciao Riky, auguri in ritardo! Non mi sono collegata molto di recente, il commento mi era sfuggito :) Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miky, grazie e buona settimana a te :)

      Elimina
  5. Oggi per me hai parlato arabo, non conosco nulla di ciò che hai citato. Tranne i Power Rangers, che non mi erano simpatici.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questo è un post un po' indigesto ai lettori abituali del bazar (tranne che per qualcuno di essi :D), ma confido che sia utile ai tanti appassionati segreti dei Power Rangers XD

      Elimina
  6. Tutto stupendo, davvero. Spero arrivi presto pure in Italia... come sempre noi indietro anni luce.
    Interessante il nemico, secondo me qualcosa succederà anche nella serie tv... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la prima parte di Shattered Grid aaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      Purtroppo noi rischiamo di rimanere a bocca asciutta :/

      Elimina
    2. Eheh ho visto anche io cosa ci attende... :)
      Mah, speriamo che in Panini rinsaviscano!

      Moz-

      Elimina
    3. Bisognerebbe fare pressioni psicologiche :D

      Elimina
  7. Io conosco questi tipi dai miei bambini. ’Sti Power Rangers! Post interessante. Serena giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaah, ogni tanto da queste parte si torna bambini :D. Però in realtà questo fumetto è 'serio'; è fatto per chi come me e il Moz guardava la serie quando era bambino.

      Elimina
  8. Ma sai che i disegni sono proprio belli?
    Resta on line, cha fra un po' ti sgancio un premio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo, il premio:
      https://francescavanniautrice.blogspot.it/2018/04/my-world-award-ancora-un-premio.html

      Elimina
    2. I disegni sono bellissimi soprattutto al confronto con la resa estetica della serie tv :D.

      Grazie per il premio, ho tre tra tag e award in rampa di lancio *__*

      Elimina
  9. Ecco, per una volta invertiamo i ruoli, sono io a leggere i tuoi spoiler di un fumetto che non leggerò mai 😁
    Solo ora comprendo quanto sia difficile capire tutto di qualcosa su cui si è ignoranti... i miei prossimi post sulla DC saranno ancora più accurati!
    Coda di Cavallo Ranger sarà sempre il mio preferito ma per rigodermelo lo aspetto in TV nell'episodio per il 25° anniversario (almeno ricordo di aver letto una cosa del genere qualche mese fa da Moz, tanto quando sarà, sono certo che ne parlerete).
    Comunque storia interessante, adoro sempre gli universi alternativi.
    I zord sarebbero i robot? Lo deduco da Megazord che era il robot gigante una volta unito.
    Adoro i livel up col cambio di colore, fa molto 5 Samurai!
    Quindi ora Cattivo Coda di Cavallo è nella linea temporale "originale"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coda di Cavallo è un grande :D, anche se effettivamente in questo fumetto è molto meno carismatico dell'originale Tommy Oliver, al di là del suo alter ego cattivo. Esattamente, ora il cattivo Tommy è nella linea temporale originale. Gli zord sono i bellissimi robottoni dei Power Rangers ovviamente *__*

      Elimina
  10. Dai!
    Vedo cose molto interessanti per i Power Rangers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime, a questo punto sarei quasi dell'idea di prendere le raccolte americane di questa serie...mi scoccia leggere sempre sul pc..

      Elimina
  11. Drakkon is... mmh, si dice figo o fico? Help me Riky!
    Bella presentazione!
    Bye :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figo :D. Fico se vuoi ricordare una qualcosa di epico :D

      https://www.youtube.com/watch?v=RDEGKXLf_pM

      Elimina
  12. Pur non seguendo i Power Rangers, questo fumetto mi sembra molto bello e ben disegnato, i personaggi sono molto caratterizzati.
    Sicuramente me ne parlerà molto presto la mia nemesi, il ragazzo che seguo sul lavoro e che mi chiama sempre "bella zia"!
    Va beh, mi preparerò spiritualmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo fumetto è fatto anche per coloro che non erano fan della serie, ma a cui piacciono storie di mostri, robottoni, battaglie, con un tono più maturo :D.

      Bravo il boy, si divertirebbe con me e il Moz :D

      Elimina
  13. Con me il spoiler va benissimo perché non li conosco :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehh, questo post è fatto anche per chi vuole approfondire su questo fumetto che in America è un vero è proprio 'boom'

      Elimina
  14. Mai avuto particolarmente in simpatia i Power Rangers però devo dire che questo tuo post un po' mi ha incuriosito! Tra l'altro sconosco completamente il versante della trasposizione fumettistica dei personaggi. Ma c'è qualche lettura obbligata/consigliata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mitico! Praticamente in Italia sono stati pubblicati solo due raccolte (che raccolgono i primi 8-9 volumi), ma poi la pubblicazione si è interrotta (se il n.3 esce a luglio significa che allora è un semestrale). In America abbiamo già passato il 20esimo volumetto. Poi c'è PINK, pubblicazione che raccoglie i sei volumi di una storia dedicata al Pink Ranger Kimberly (storia ambientata a oggi, ma prosecuzione della storica serie tv). Ecco, Pink è un fumetto che puoi comprare anche se a livello di trama non è ai livelli della serie ufficiale :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

Tema del soldato eterno e degli aironi, la poesia di Roberto Vecchioni

Questa canzone di Roberto Vecchioni fa parte di uno dei dischi della mia infanzia, 'Per amore mio': fu infatti pubblicata nel 1991, quando ero un 'pischello' di seconda elementare. Dopo 'La guerra di Piero', un'altra canzone sul tema della guerra riuscì a catturare la mia attenzione.

'Tema del soldato eterno e degli aironi' trasforma in un singolo la moltitudine di soldati che hanno combattuto le guerre, dalla battaglia di Maratona alla battaglia di Fort Alamo, fino a Waterloo. E' una riflessione sull'insensatezza della guerra (non a caso il traditore viene perdonato e chi non ha tradito viene ucciso) e sulla impossibilità di scrutare il destino (la metafora del cielo, troppo grande per essere capito dagli aironi). C'è l'amore, un'illusione che tiene in vita i ragazzi che sono mandati al massacro, a combattere.

Questa canzone rappresenta per me anche una metafora della vita. La vita è in fondo un combattimento, ogni giorno siamo…

La mia fuga da Facebook, recensione del saggio di Francesca A. Vanni

Dopo molto tempo ho riattivato il Kobo, il lettore di ebook. Ho deciso di inaugurare il ciclo 2.0 di letture (termine che calza a pennello, visto che sono sparite tutte le vecchie statistiche di lettura) con il saggio dedicato a Facebook scritto da un'amica blogger, Francesca A.Vanni.

Il saggio si intitola "La mia fuga da Facebook". Francesca racconta la sua (breve) deludente esperienza come utente del noto social network, un'esperienza avviata per dare visibilità alla propria attività di scrittrice.

Quello che mi ha colpito è che Francesca non affonda i colpi sugli aspetti che in apparenza si prestano più facilmente agli attacchi: la diffusione delle bufale e la viralità di certi post che, secondo me, dipendono anche direttamente dal social network stesso (come vengono scelti ad esempio gli aggiornamenti delle personali homepage? Su centinaia di amici, a parte le varie opzioni come segui, cosa porta certi post ad essere visualizzati?), oppure i tanti reati che pos…