Passa ai contenuti principali

La mia top 5 delle canzoni natalizie (più bonus a sorpresa con aneddoto di vita vissuta!)

Prosegue la rassegna di post natalizi. Oggi, ispirato dall'amico Pier, ho scelto le cinque canzoni più belle a tema Natale, più una 'bonus track'.

5 Train - Shake Up Christmas

Vi ricordate i Train? Qualche anno fa hanno realizzato un singolo, "Hey, Soul Sister", che è stato un grande successo anche in Italia. Nel 2010 il gruppo statunitense ha avuto l'onore di essere scelti per la campagna pubblicitaria della Coca Cola di Natale. Questa canzone è peraltro legata a un periodo meraviglioso della mia vita, la trasmettevo anche in radio nel mio programma "Fuorigioco". Scelta quindi obbligata! (roteo il pugno).

4 Band Aid 1984 - Do they Know it's Christmas


Un grande classico di Natale, cantato da una squadra di "All Stars": Bono, Phil Collins, gli Spandau Ballet e i Duran Duran, George Michael, il grande Paul Weller, Sting, Paul Young e tanti altri. L'hanno rifatta nel 1989, nel 2004, nel 2014, c'è sempre Bono di mezzo, in quella del 2014 c'è Seal che spacca culi, nonché il cantante dei Bastille. Poi va beh, c'è qualche meteorona..ma pazienza, è beneficenza.

3 Queen - Thank God It's Christmas

Va beh, qui non sto neanche a spiegare il perché ci sia questa canzone (che è un anno più giovane di me, 1984 vs 1983). C'è Freddy, ci sono i Queen, questo basta.

2 Francesco De Gregori - Natale

La canzone di Natale per eccellenza di quando ero bambino. In questo brano del 1978 in realtà il Natale è solo 'la cornice' temporale. Il tema principale è un amore. Io la interpreto così: sono i versi di un uomo innamorato che vorrebbe essere corrisposto. Vorrebbe ricevere la visita dell'amata: "E da dietro la porta - sento uno che sale - ma si ferma due piani più giù - un peccato davvero - ma io già lo sapevo - che comunque non potevi esser tu". Era la canzone di Natale della mia infanzia, ma adesso, vista una certa situazione, è la mia canzone di Natale.

1 The Killers- Joel the Lump of Coal

Io adoro i The Killers, ma questa è un'altra storia. Quella cantata qui, in questo brano del 2014, è la storia di Joel, un pezzo di carbone. Sì, il carbone che da piccoli, ci hanno insegnato, viene dato ai bambini cattivi al posto dei giochi. Il problema è che Joel invece sogna un bambino con cui stare e giocare. Babbo Natale, stranamente cattivo, gli spiega che lui è destinato a un bambino cattivo, "Perchè con Babbo Natale non si scherza" (aggiungiamo: bisogna rigare dritti). Il carbone inquina l'aria e sporca. "Io però faccio caldo ed elettricità", si difende il povero Joel. Niente da fare. Il bimbo che non riceve giochi, ma si ritrova Joel sotto l'albero è triste. Riconosce di essere stato cattivo. Poi la bordata a Babbo Natale: "If this is how Santa treats the kids I'm just glad that I'm not him". Se è così che Babbo Natale tratta i bambini, sono fiero di non essere lui. Il bimbo è comunque contento di avere Joel e lo abbraccia. Ecco il miracolo: Joel si trasforma in diamante. Una fiaba bellissima e profonda. Non dobbiamo giudicare dalle apparenze: anche ciò che ci sembra privo di valore, dentro di sé nasconde un tesoro.

BONUS TRACK: Natale è Natale

E' un canto tradizionale, ma ho voluto inserirlo in questo post. E' infatti un grandissimo ricordo, il ricordo musicale per eccellenza del Natale. Dicembre 1994, spettacolo della scuola, facevo la prima media. Ho cantato questo brano con il mio grande amico (grande videogiocatore) Alby (e assieme a una ragazza che non mi ricordo, ma era della sezione A o della D). Cantavamo davvero bene, con voci diverse, ognuno di noi aveva la sua strofa, poi il coro ci sosteneva nel ritornello. Il look? Meravigliosamente trash, pettinature comprese. Il professore di musica stravedeva per noi due, quello più dotato vocalmente ero io, Alby era un mostro nel suonare la tastiera, bravissimo con la chitarra, poi con il passare degli anni sarebbe diventato un grande batterista. Qualche anno dopo quello spettacolo Alberto mi avrebbe sovrastato di una ventina di cm di altezza, mi fa davvero tenerezza rivederci in questa foto in cui eravamo 'tappi' uguali, o quasi. A casa sua, Alby sicuramente avrà la cassetta di quello spettacolo. Mi piacerebbe rivedere quel 'duetto con'. Non abbiamo vissuto grandi avventure, ma quanti bei momenti, Alby. Buon Natale Alby, ti voglio bene!

E auguri a tutti voi

Commenti

  1. La mia canzone di Natale che resterà a vita e ad eterna memoria, sarà sempre e solo Last Christmas degli Wham!, canzone e video che ha accompagnato anni, storie, lacrime e gioie.. ed ancora adesso, e sempre, ha la capacità di incantarmi ovunque la senta, sia in strada, al supermercato, in un centro commerciale, in auto... la sento e tutto il resto sparisce..
    a seguire O è Natale tutti i giorni, splendida cover tratta da Carboni e Jovanotti sulle celeberrime note di More than words degli Extreme... e che Buon natale sia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Franco, nella mia classifica sono fuori gli Wham e John Lennon, ma la mia classifica è speciale :P. La canzone di Carboni e Jovanotti? Bellissima, è un ideale sesto posto per me!

      Elimina
  2. Una canzone che è diventata un classico natalizio a casa mia è All i want for christmas is you, però nella versione di My chemical Romance :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non l'ho mai sentita in quella versione :D

      Elimina
  3. Ottime scelte, e grazie per aver condiviso anche l'aneddoto Natalizio ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cass :) scelte come vedi particolari!

      Elimina
  4. Le canzoni di Natale mi piacciono moltissimo. Per un paio di anni le ho ascoltate tutte per intere giornate, perché lavoravo su una piazza e le davano in filodiffusione tutto il tempo. Qualcuno le detestava, io le amavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono stato 'meno' tradizionale. Così potete anche conoscere canzoni magari sconosciute o dimenticate :)

      Elimina
  5. Solo una ma comunque una bella, in ogni caso ti sembrerà strano ma non conosco le altre tranne i Queen...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La 1 e la 2 sono di nicchia :), la 4 e la 5 in realtà sono molto note! Beh, ad ogni modo lieto di farvi conoscere qualche canzone 'inedita'

      Elimina
  6. La foto trasuda anni '90 da ogni poro. STUPENDA.
    Pure i capelli delle persone. Meraviglia.
    Allora... la prima l'avevo rimossa.
    Quella dei Queen vince.
    Ma soprattutto... chiedi ad Alby il filmino! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace che descrivi sempre bene gli orrori :D. In casa Alberto ci sono tanti filmini interessanti di esibizioni musicali anche mie :D

      Elimina
    2. recuperali e mostraceli^^

      Moz-

      Elimina
  7. Esiste una foto dell'ex videogiocatore che suona lo scordatissimo pianoforte a coda delle elementari del Vecchio Paese mentre i suoi sodali cantano "quella di John Lennon". Ricordo che pestavo fortissimo i tasti perché non c'era amplificazione e i miei compagni di classe non avevano le palle di cantare perché si vergognavano. Nella mente contorta del maestro dovevamo accompagnare col canto i genitori che salivano le scale per vedere il saggio di Natale, ma i genitori si fermarono a sentirci e il maestro si incazzó come una biscia perché la sua idea geniale non era stata capita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimo! Anche io da piccolo suonavo il piano. Un bel ricordo anche il tuo :)

      Elimina
  8. A parte quella dei Train (ma che fine hanno fatto!?) le altre non le conosco. Ho il dibbio riguardo ai The killers perché forse ho inserito in qualche playlist passata :D
    Comunque grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Train si sono evaporati :D meteore! :D. La canzone di De Gregori sente il passaggio degli anni, ma io ci sono affezionatissimo

      Elimina
  9. In realtà di queste ne conosco solo tre, ma con i Queen e De Gregori hai vinto tutto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Freddy non puo' mancare! Ma la canzone di De Gregori la conoscevi?

      Elimina
  10. Questa carrellata di musiche è bellissima. Complimenti Riccardo.
    Ti auguro una serena vigilia. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia, buona vigilia a te! L'ultima canzone ci fa riflettere molto, cosa che a noi piace :).

      Elimina
  11. Io sarei tornato indietro fino ai Wham! pensa te. :-P

    RispondiElimina
  12. Molte tue scelte sono ampiamente condivisibili, ma per me al primo posto c'è Wishlist dei Pearl Jam :)

    RispondiElimina
  13. Me le segno un paio, che alcune non le conosco proprio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prossimo anno ci sarà un'impennata su spotify dell'ascolto di Natale di De Gregori :P

      Elimina
  14. Riky ti odio! (pugno che rotea)
    Quando inserisci i link devi mettere opzione "apri in un'altra scheda"! Stavo scrivendo un messaggio, poi ho cliccato un video e ho perso tutto perché me lo ha aperto in questa stessa scheda.

    5. mai sentita, nonostante guardi sempre volentieri le pubblicità natalizie della Coca Cola.
    4. non ci crederai ma l'ho scoperta quest'anno col bellissimo Daddy's Home 2 (al cinema per poco perché non è stato pubblicizzato per niente) ed è diventata anche una delle mie preferite!
    3. adoro i Queen ma questa non è una delle mie preferite, né loro e nè di Natale.
    2. neanche questa mi fa impazzire.
    1. citando Babbo Bastardo 2, "oh grandioso, grandioso, non lo so, non ho idea di cosa cazzo siano, se mi parlassi in swahili sarebbe lo stesso per me...", scusa, non li conosco proprio.

    Per il bonous, grande Riky cantante, famoso e brillante, col suo maglione color peperone!
    Però nella foto somigli più a McLovin di Suxbad (un mito anche lui!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah ma tu devi usare il tasto destro :D. La 4) è molto conosciuta, ma ne hanno fatto altr etre versioni!

      ahah non conosci i Killers? Somebody told me, mr.brightside :D

      Ecco sì, somiglianza notevole :D

      Elimina
    2. Eh, per sicurezza lo faccio sempre ma qualche volta mi dimentico dato che un vecchio amico che mi aveva programmato un blog su Superman, mi aveva obbligato a mettere sempre "apri in altra scheda", da allora credo che anche gli altri lo facciano 😆
      La 4, dopo aver ascoltato quella cantata dagli attori del film, credo sia quella la mia preferita.
      Ora che mi hai citato Somebody Told Me, ho capito! Pensa che all'inizio li avevo confusi coi The Darkness (che amavo ai tempi dell'università).

      Elimina
    3. Comunque sui The Killers hai ragione, qua sono quasi dimenticati! Ci sono delle bellissime canzoni (Runaways ad esempio) che qui in Italia sono passate inosservate. Purtroppo!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

Tema del soldato eterno e degli aironi, la poesia di Roberto Vecchioni

Questa canzone di Roberto Vecchioni fa parte di uno dei dischi della mia infanzia, 'Per amore mio': fu infatti pubblicata nel 1991, quando ero un 'pischello' di seconda elementare. Dopo 'La guerra di Piero', un'altra canzone sul tema della guerra riuscì a catturare la mia attenzione.

'Tema del soldato eterno e degli aironi' trasforma in un singolo la moltitudine di soldati che hanno combattuto le guerre, dalla battaglia di Maratona alla battaglia di Fort Alamo, fino a Waterloo. E' una riflessione sull'insensatezza della guerra (non a caso il traditore viene perdonato e chi non ha tradito viene ucciso) e sulla impossibilità di scrutare il destino (la metafora del cielo, troppo grande per essere capito dagli aironi). C'è l'amore, un'illusione che tiene in vita i ragazzi che sono mandati al massacro, a combattere.

Questa canzone rappresenta per me anche una metafora della vita. La vita è in fondo un combattimento, ogni giorno siamo…

La mia fuga da Facebook, recensione del saggio di Francesca A. Vanni

Dopo molto tempo ho riattivato il Kobo, il lettore di ebook. Ho deciso di inaugurare il ciclo 2.0 di letture (termine che calza a pennello, visto che sono sparite tutte le vecchie statistiche di lettura) con il saggio dedicato a Facebook scritto da un'amica blogger, Francesca A.Vanni.

Il saggio si intitola "La mia fuga da Facebook". Francesca racconta la sua (breve) deludente esperienza come utente del noto social network, un'esperienza avviata per dare visibilità alla propria attività di scrittrice.

Quello che mi ha colpito è che Francesca non affonda i colpi sugli aspetti che in apparenza si prestano più facilmente agli attacchi: la diffusione delle bufale e la viralità di certi post che, secondo me, dipendono anche direttamente dal social network stesso (come vengono scelti ad esempio gli aggiornamenti delle personali homepage? Su centinaia di amici, a parte le varie opzioni come segui, cosa porta certi post ad essere visualizzati?), oppure i tanti reati che pos…