Guerin Sportivo n.12 dicembre 2017: la recensione

Nuovo numero del Guerin Sportivo, l'ex settimanale 'cult' diventato ora un mensile. L'articolo più interessante è un brevissimo saggio sui videogiochi di calcio, che però non cita pietre miliari come Pc Calcio, lo stesso Football Manager, Sensibile Soccer..e tanti altri. In questo numero un servizio sui terzini, il solito reportage sul mercato (sigh) e un'intervista ad Alberto Gilardino. Nel complesso un numero leggermente superiore a quello del mese precedente (non ci voleva molto). Interessante le analisi del campionato russo e di quello belga, che in genere sono considerati molto marginalmente dai media italiani. Ho letto con attenzione l'articolo sulla tattica e i terzini, non privo di errori (Abate terzino offensivo?). Come sempre il valore aggiunto è rappresentato dalla parte storica. L'intervista amarcord al mitico portiere filosofo Boranga e l'inserto sulla storia del campionato, questo mese dedicato all'annata 1992-1993. In questo inserto però un po' al ribasso, rispetto ai mesi precedenti, le foto d'archivio ripescate. A proposito di amarcord, nelle lettere al direttore, Italo Cucci ricorda uno dei miei film preferiti: "Ultimo Minuto", di Pupi Avati e con il grande Ugo Tognazzi (ma anche Lino Capolicchio, il protagonista de "La casa delle finestre che ridono").

La vera chicca? Per gli appassionati di basket, una guida all'Nba con tutti i roster delle squadre. In regalo, in questo numero, il doppio poster dei bomber: Higuain e Dzeko.

Commenti

  1. Sai da quanto non leggo giornali simili... forse dai tempi di Ciao2001.. ahah..
    ..e comunque, ora che i videogames sono diventati disciplina olimpica, aspetto che il calciobalilla (bigliardino) irrompa anche lui e poi potrò mirare ad una medaglia anche io... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono andato a vedere che giornale fosse :D. Io al calciobalilla una frana invece, ai videogiochi un po' meglio, ma sempre scarso.

      Elimina
  2. Pensa che non sapevo lo pubblicassero ancora, il Guerin Sportivo :D Per la cronaca Abate gioco terzino offensivo una sola volta, non ricordo se l'allenatore era ancora Allegri..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro a inizio carriera era un'ala, poi così scarso da dover retrocedere a terzino. Indubbiamente ad oggi non è terzino offensivo :D

      Elimina
    2. Allora io mi ricordo quella volta che qualcuno lo ri-schierò ala, fece molto scalpore :D

      Elimina
    3. adesso mi hai incuriosito, dovrò spulciare gli almanacchi :D

      Elimina
  3. Ma pura con 'sta copertina di merda lo hai preso? Sei imperterrito! 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì in effetti la copertina è terribile :D. Io lo prendo ogni mese, il guerino lo prendo dal 1989, non ho saltato un numero da allora :). (poi ho recuperato i film dei campionati degli anni prima).

      Elimina
    2. Alta fedeltà! Io non ho nulla di cui non abbia mai saltato un'uscita, prima o dopo mi sono sempre stancato di qualsiasi prodotto, ritornando sui miei passi per alcuni, mai più per altri.

      Elimina
    3. Già, per me il Guerin al martedì e Topolino il mercoledì erano due momenti imperdibili. Poi un genio ha deciso di portare avanti il Guerin Sportivo da mensile e ora si è trasformato in un inserto del Corriere dello Sport.

      Elimina
  4. Ma un poster di immobile il bomber di oggi ..e una copertina con la lazio la squadra de momento.... Non ci pensano proprio.. Sempre le stesse squadre.... Imbarazzante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido il tuo pensiero. La Lazio meritava un riconoscimento. Inzaghi bravissimo, ma ancor di più Tare, il miglior ds del nostro campionato.

      Elimina
    2. Tare... Chi!? (cit. il miglior allenatore dell'era americana della Roma, fatto fuggire da tifosi imbecilli)

      p.s. purtroppo sono spariti tutti i video di quell'intervista...

      Elimina
    3. Anche per me Luis Enrique è un ottimo allenatore :).

      Elimina
  5. Ma un poster di immobile il bomber di oggi ..e una copertina con la lazio la squadra de momento.... Non ci pensano proprio.. Sempre le stesse squadre.... Imbarazzante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia, benvenuta :). Come sopra: condivido il tuo pensiero.

      Elimina
  6. Amazing Blog, Dear!
    I`m following your blog with a great pleasure in GFC
    Follow back? Sunny Eri: beauty experience

    RispondiElimina
  7. Anche il mio babbo compra sempre questa rivista!
    Quando ero giovane e avevo l'abbonamento allo stadio lo leggevo sempre anche io, insieme a tanti altri giornali... dovevo e volevo tenermi informata! 😉
    Adesso allo stadio vado al massimo tre o quattro volte all'anno e tra la bimba, il blog e i mille impegni non ho mai tempo di leggere le riviste.... purtroppo!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Urca :), posso chiederti da quale anno lo compra? Per che squadra tifi?

      Elimina
    2. Di preciso non lo so ma conta che io ho 32 anni e il Guerin e la Gazzetta dello sport glieli ho sempre visti comprare.
      Lui tifa Fiorentina e quando la Fiorentina gioca in casa va sempre allo stadio... pensa quanto gli roderà avere una figlia Juventina! 😉

      Elimina
    3. ahahahahha, una bella rivalità in famiglia!

      Elimina

Posta un commento