I cinque set Micro Machines preferiti della mia infanzia, la classifica

Nuovo appuntamento con le classifiche legate alla mia infanzia. In questo caso ho scelto i cinque set Micro Machines preferiti.
5) Mini stazione ferroviaria Micro Machines: mi fu regalata per un Natale da un'amica di mia madre, una donna che è scomparsa quando ero uno studente universitario, portata via da un brutto male. Faceva parte della seconda ondata di mini-set, che uniti assieme andavano a formare una vera e propria città. A completamento, mia madre mi regalò il trenino Micro Machines per l'Epifania, con tanto di binario. Il trenino funzionava con una pila di quelle piccole e circolari, con tanto di suoni.
4) Set "Traffico di città" Micro Machines: fu un regalo per il compleanno da parte della mia amica Benedetta. Rispetto all'immagine del catalogo, mancava l'espositore di automobili. Inoltre il capanno con il vericello è sprovvisto di portone. Carina l'idea della bilancia per i camion e soprattutto esaltante la galleria sotterranea. Poi c'era il primo market pakistano della mia storia!
3) Il Palace Micro Machines: è stato il mio penultimo giocattolo, Natale 1995 (nel 1996 ricevetti..il mio primo Pc). Massiccio, con molte funzionalità, ma forse limitato rispetto alle città per essere appunto "solo" un grandissimo espositore di veicoli, senza strade e senza negozi. Un giocattolo comunque prezioso, perché alla fine è stato l'ultimo grande set delle Micro Machines, prima di consegnarsi a un lento declino.
2) La città Micro Machines: è stato il mio primo set e di esso adoravo la parte "A", quella della scogliera che portava al grande ponte sospeso. C'era anche la galleria. Il ponticello alzabile e la grande rimessa in cui nascondevo i mezzi di lavoro. Poi c'era il palazzo con la mitica insegna "Moon". Sull'altro lato l'immancabile distributore di benzina. Il difetto consisteva nel fatto che l'aeroporto fosse sganciato dal resto del set e dovevi dunque attaccarlo ogni volta in cui aprivi la valigetta per giocarci.
1) Il camper città Micro Machines: non c'è stato dubbio, da parte mia, nello scegliere il primo posto di questa speciale classifica. Il camper aveva tutto, a partire dall'area di servizio con distributore di benzina e autolavaggio. Il ponte con la sbarra del passaggio a livello, la stazione di Polizia con la sirena, l'immancabile zona aeroporto. Rispetto alla città, aveva il pregio di chiudersi e aprirsi con facilità, nonché di avere un maggior reticolo stradale. Un bellissimo regalo da parte dei miei genitori, probabilmente per Natale 1991? Non ricordo la data.

Commenti