Violent Shit e' meglio di...

Violent Shit. Una delle trilogie più estreme (e più scalcagnate) della storia del cinema. Decapitazioni, smembramenti, sevizie, squartamenti. La macelleria fatta a cinema, ma senza l'ironia di un Bad Taste. Violent Shit: la storia di Karl che ammazza tutti quelli che incontra per strada. Violent Shit II: la storia di Karl Junior figlio di Karl che ammazza tutti quelli che incontra per strada. Violent Shit III: la storia di Karl e di Karl Jr. che assieme ai loro seguaci VORREBBERO ammazzare tutti quelli che incontrano per strada, ma sono in un'isola e alla fine vengono tutti uccisi da due emuli di Bruce Lee. Vi chiederete: a parte le risate, a parte la passione per lo splatter, perche' mai si dovrebbe vedere un film mal girato e con attori dilettanti ? Semplice. Violent Shit, come tante altre pellicole del genere, permette di staccare la spina del cervello. Di annegare tutti i pensieri in una marea di sangue e frattaglie. In fondo il mondo reale e' molto peggio di un Karl Butcher che scanna chiunque gli capiti a tiro. Il mondo e' una lotta quotidiana per portare una spicciolata di visitatori in più sul proprio sito o per un passaggio pubblicitario in più; battaglie di principio e di principi, personaggi famosi che hanno spasmi di dolore nelle tombe per l'uso improprio delle loro frasi; politici tristi, campagne elettorali che sembrano campagne di guerra; gente che invece di pensare a coltivare il loro giardino(cit. Candido) e di vivere una vita serena, riempiono la loro esistenza di futilità. Se un giorno gli zombie ci attaccassero davvero, non varrebbe la pena di combattere. Anzi, gli uomini stessi cercherebbero di usare gli zombie per fare fuori la fazione opposta, prima di essere divorati loro stessi. Anzi, gli zombie non ci mangerebbero neppure. Ci schiverebbero, per paura di essere contagiati loro stessi. Da quell'essere mostruoso e repellente chiamato uomo.
Mi sto chiedendo chi siano, i veri cannibali. (Harold Monroe)

Commenti