Passa ai contenuti principali

Musica: 5 perle trash della mia infanzia, la classifica



Iniziamo le speciali classifiche con quella delle 5 perle trash che hanno caratterizzato la mia infanzia trascorsa anche ascoltando Radio Gamma. Quinto posto per Magic Voice e la sua "Ciao Ciao Lulu'". Un pezzo culto che ha fatto la storia della discografia romagnola. Un uomo reso mito dai suoi vocalizzi e dai suoi passi di danza alla Michael Jackson. Gloria e celebrità, ma niente Lulu': perche' giustamente, Lulu' e' l'amore di Umberto Tozzi. Al quarto posto troviamo Rosario Fiorello. Sì, proprio lui. Quello della "Nebbia agli irti colli". La versione dance di San Martino. L'uomo dal lungo codino. Colui che prima di diventare un grande show-man, ha insegnato la poesia del Carducci a tanti studenti sfigatelli. Altroche' il ribollir dei tini. Qua c'e' il ribollio del povero Giosue' nella tomba. Sound tipicamente anni '90. Un culto per il paninaro che stava morendo, ma che ancora albeggiava nei nostri cuori. Al terzo posto troviamo il milanese Charlie con "Giuseppe", brano su un povero disgraziato che perde un amico di nome Giuseppe e trova una fidanzata di nome Giusy. Nel senso che Giuseppe diventa Giusy. Ah, dimenticavo, cori di Elio delle Storie Tese. Ovazione.


Al secondo posto di questa classifica, i Tretriti. Gli 883 ad inizio anni '90 fecero il sacrilegio nel loro disco d'esordio. Uccisero l'Uomo Ragno. No, l'Uomo Ragno e' vivo, ebbe il coraggio di rispondere qualcuno. Cito qualche rima ardimentosa: "Ragno-Stagno", "Sera-Corriera". Va beh, glielo perdoniamo, ci hanno rassicurato sulla salute di uno dei nostri eroi dell'infanzia. Chiudiamo la classifica con una Ferrari. No, non e' quella macchina sfigata che arranca per una quinta piazza nei sabati di pole position, lottando contro il russo triste e contro l'ex campione strappato alla pensione, ma la Ferrari con la maiuscola. Quella il cui affitto consigliavano a gran voce i Niu tennici, gruppo musicale ragamuffin italiano (cit. Wikipedia).
Gianni Agnelli possiede una Ferrari, Silvio Berlusconi possiede una Ferrari, Armando Maradona possiede una Ferrari, Mike Tyson possiede una Ferrari, To-to-to Cutugno possiede una Ferrari, To-To-To SChillaci possiede una Ferrari, Peppino Di Capri possiede una Ferrari, Nicola Di Bari possiede una Ferrari, Sandrino di Mantova possiede una Ferrari, Little Tony possiede una Ferrari, Aldo Biscardi possiede una Ferrari, Francesco Guccini..la 127..di che color ? Pvovabilmente vossa...
storia, storia, storia, miei cari sei lettori. Godetevela tutta.
Niu tennici - Acquista una Ferrari

Commenti

Post popolari in questo blog

Curiosità su Benjamin Price-Genzo Wakabayashi, il mitico portiere del cartone "Holly & Benji"

E' il mio personaggio preferito del cartone animato "Holly&Benji" e del relativo manga "Capitan Tsubasa". Ecco le curiosità sull'estremo difensore della Nankatsu (New Team) e dell'Amburgo.



IL VERO NOME: Benjamin Price, detto Benji, si chiama in realtà Genzo Wakabayashi. Ebbene sì, ecco cosa significava quel W Genzo stampato sul berrettino.


NON E' IL PROTAGONISTA: il protagonista di Capitan Tsubasa è appunto Tsubasa Ozoora, Holly Hutton. Genzo è solamente uno dei co-protagonisti. Immagino ora non siate più stupiti per il fatto che non appaia mai nella seconda serie del cartone animato.

LE DIVISE: Genzo indossa ai tempi della New Team una maglia rossa con pantaloni della tuta nera (eh sì, nel cartone animato è una maglia arancione con pantalone rosso). Nell'Amburgo invece veste la casacca azzurra con maniche blu navy e le tre strisce adidas azzurre, pantalone della tuta blu navy, completo tipico delle squadre Adidas dei primi anni '80. Un…

I cinque portieri più forti di Capitan Tsubasa-Holly e Benji

Prendiamo in considerazione la versione italiana del manga che comprende anche i volumetti del World Youth.



Oltre 50 volumi di manga (quelli tradotti e importati in Italia), diverse trasposizioni in anime. Capitan Tsubasa è un fenomeno mondiale amato da tantissimi, bambini e adulti. Da appassionato di portieri, non potevo non cimentarmi nella classifica dei cinque migliori portieri.


L'escluso: Ken Wakashimazu (Ed Warner). Per molti questa mia esclusione può essere una nota dolente. Il portiere, idolo di molti per il suo look e per il suo stile da karateka tra i pali, in effetti da bambino rivaleggia alla pari con Genzo Wakabayashi-Benji Price. Al termine del terzo campionato delle scuole superiori, il distacco con il rivale è però marcato: Warner gioca in una squadra scolastica, Benji nel settore giovanile dell'Amburgo. Con la maglia del Giappone, Warner subisce spesso molte reti. Ad esempio: ferma il tiro infuocato di Schneider, ma solo quello calciato dall'area dell…

5 canzoni 'trash' del passato che sono diventate mito, la classifica

Oggi abbiamo Rovazzi, trash che vende dischi e che raccoglie milioni di click su youtube (con relativi introiti da click). Una volta avevamo personaggi di ben altra caratura: che non erano fenomeni mainstream usa e getta, ma erano comici, personaggi dello spettacolo. Non volevano certo scalare le hit parade. Eppure le loro canzoni in radio ci finivano, eccome.


5) Federico Salvatore - Azz




Federico Salvatore fu protagonista al Maurizio Costanzo Show, con simpatiche canzoni che gli diedero notorietà nei primi anni '90. "Azz" raccontava un divertente confronto tra due napoletani (con echi gaberiani): uno di buona famiglia e l'altro di famiglia modesta. Non teatro canzone, ma cabaret in musica. Ma Salvatore era anche un cantautore profondo. Anche incompreso, quando a Sanremo portò una canzone sull'omosessualità.

4) Pippo Franco - Che fico



"Mi scappa la pipì", canzone della mia infanzia che suonava spesso nelle feste dell'asilo, assieme al "Ballo …