Passa ai contenuti principali

Post

Guerin Sportivo n.5 maggio 2018: la recensione

E finalmente il Guerin Sportivo si ricordò del Milan. Allegato al n.5 del mensile troviamo finalmente un poster a tinte rossonere, per celebrare il passaggio alla finale di Coppa Italia. Sull'altro del poster c'è ovviamente l'immancabile Juventus. Oltre al ritorno di un poster dedicato alla mia squadra del cuore, possiamo dire che il Guerin Sportivo abbia finalmente trovato una svolta positiva.

E' vero, l'articolo "inutile" non manca, questa volta dedicato alle capigliature dei calciatori.

Ma negli ultimi numeri il Guerin Sportivo sembra finalmente proporre qualcosa di più rispetto all'informazione giornaliera di Corriere dello Sport e Tuttosport (vi ricordo che sul Guerin Sportivo scrivono tutti giornalisti o collaboratori di queste due testate, dopo la crisi che ha colpito i mensile, un tempo settimanale).


Pregevole lo spazio dedicato al calcio internazionale: i profili dei nuovi talenti sudamericani Lautaro Martinez (neo attaccante dell'Inte…
Post recenti

La mia fuga da Facebook, recensione del saggio di Francesca A. Vanni

Dopo molto tempo ho riattivato il Kobo, il lettore di ebook. Ho deciso di inaugurare il ciclo 2.0 di letture (termine che calza a pennello, visto che sono sparite tutte le vecchie statistiche di lettura) con il saggio dedicato a Facebook scritto da un'amica blogger, Francesca A.Vanni.

Il saggio si intitola "La mia fuga da Facebook". Francesca racconta la sua (breve) deludente esperienza come utente del noto social network, un'esperienza avviata per dare visibilità alla propria attività di scrittrice.

Quello che mi ha colpito è che Francesca non affonda i colpi sugli aspetti che in apparenza si prestano più facilmente agli attacchi: la diffusione delle bufale e la viralità di certi post che, secondo me, dipendono anche direttamente dal social network stesso (come vengono scelti ad esempio gli aggiornamenti delle personali homepage? Su centinaia di amici, a parte le varie opzioni come segui, cosa porta certi post ad essere visualizzati?), oppure i tanti reati che pos…

Topolino n.3256: basta Dinamite Bla!

Secondo numero di Topolino dopo il restyling e il relativo aumento di prezzo di 20 centesimi. Ho già metabolizzato il 'famigerato' cambio di carattere e ho apprezzato, in questo numero 3256, le storie di apertura e di chiusura. Topolino di questa settimana apre con la seconda e la terza (ultima) parte de "Il giro dei mondi in 80 giorni siderali", splendida parodia de "Il Giro del Mondo in 80 giorni". Come già detto una settimana fa, Vitaliano ci regala un Pippo sopra le righe, vero protagonista, anche se Topolino come al solito riesce a ritagliarsi il suo spazio. Viene citato lo "Stargate" del celebre film, ma immagino che, ben celate per non fare del citazionismo fine a se stesso, l'autore abbia inserito altri riferimenti al mondo fantasy. Finale a sorpresa, che mette ancor più in luce questo superbo Pippo di questa dimensione 'steampunk'. Storia scritta benissimo (anche se l'autore esagera con i nomi strani, ma questo è uno suo …

La mia prima pizza: dal mitico Pierino, comparsa in un film di Pozzetto

Quando ero piccolo il mito della pizza veniva celebrato in uno dei miei cartoni preferiti: Teenage Mutant Ninja Turtles. Michelangelo e compagni, nella serie animata, ne erano assidui divoratori. C'erano anche diverse storie di Topolino sul tema, un viaggio di Topolino e Pippo con la macchina del tempo alla scoperta delle origini della pizza.

La pizza, per molti di noi, è l'alimento preferito o comunque uno degli alimenti preferiti. Alla pizza sono legati molti ricordi. La mia prima pizza è stata quella di Pierino, alias Pietro Guerrini. Nelle domeniche estive e primaverili c'era il rito della pizza domenicale: eravamo a fine anni '80, ero un bimbo di 5 anni, babbo portava me, mamma e mia sorella Lucia in un paese vicino al nostro, nel locale di Pierino. Spesso c'erano anche Daniele e sua moglie Danila, cari amici di famiglia, e il loro figlio, Francesco, mio coetaneo e amico del cuore. Mangiavamo quasi sempre nel cortiletto esterno: e questa cosa mi fa sorridere,…

Forza Milan n.3 marzo 2018, la recensione

Inauguriamo un nuovo filone di recensioni di riviste sul Bazar, parlando nello specifico di Milan. Per quale motivo l'acquisto di "Forza Milan", rivista ufficiale della squadra rossonera edita da Panini?

Da bambino sono stato lettore anche di "Forza Milan": il numero dedicato alla vittoria con la Steaua in Coppa dei Campioni (1988, praticamente oggi quella rivista è uno straccio, ma prima o poi la ricompro), i numeri del successivo campionato (già ricomprati tutti) e qualche altro "Forza Milan" del 1991 e del 1992. Altri periodi in cui ho letto la rivista è tra il 1999 e il 2000, nel periodo dei festeggiamenti per il centenario della società.

Perché ho ricomprato "Forza Milan". che era sparito dalla mia edicola? Riporto il dialogo tra il sottoscritto e la mia edicolante.

E: "Senti, vuoi comprare Forza Milan? Qualche tempo fa me lo aveva ordinato una ragazza perché era interessata a un articolo su un giocatore, io gliel'ho ordinato…